Bruce Prichard: brutta situazione dopo l'investitura a Direttore Esecutivo della WWE



by   |  LETTURE 2571

Bruce Prichard: brutta situazione dopo l'investitura a Direttore Esecutivo della WWE

Nelle ultime settimane, in WWE, c'è stato un cambiamento abbastanza drastico, che avrebbe visto Paul Heyman essere estromesso dal ruolo di Direttore Esecutivo di Monday Night Raw, che inizialmente svolgeva insieme al suo omologo di Smackdown Eric Bischoff, prima che quest'ultimo venisse licenziato da Vince McMahon, con il Mad genius che alla fine ha fatto la stessa fine del suo collega dello show blu, rimanendo al momento assunto come solo manager di Brock Lesnar on-screen.

A sostituire Heyman in uno dei ruoli più prestigiosi del backstage della federazione di Stamford, è stato il famoso Bruce Prichard, talento della scrittura che ha lavorato per svariati anni in WWE e altre importantissime federazione del mondo del pro-wrestling, tornato alla fine alle scuderie dei McMahon solo poco tempo fa.

Bruce Prichard sarebbe molto affaticato dal lavoro nel backstage WWE

Secondo quanto riportato da Conrad Thompson, collega per anni di Prichard nel loro podcast sul wrestling ai microfoni di Wrestling Inc, il nuovo Direttore Esecutivo della WWE sarebbe in una brutta situazione per quanto riguarda il lavoro, con Prichard che non riuscirebbe a riposarsi un secondo nè dentro nè fuori dal backstage WWE, con il collega che ha infatti rivelato:

"Non è un po' di stress, è un sacco di stress.

Non abbiamo avuto una conversazione specifica sull'argomento, perchè non voglio pensi io sia il classico tipo che cerca scoop, ma sì, ogni tanto sento ancora Bruce, rimaniamo in contatto e dalla sua voce, ho sentito che è molto stanco.
E' stanchissimo.

Non dorme. E' stressato. Ed io posso solo immaginare l'ammontare di patate bollenti che deve vedersi arrivare nelle mani ogni volta, non solo dalla FOX, che mio Dio, richiede ogni volta tantissime cose. Ma adesso anche gli show in USA gli danno noia e se non fosse abbastanza, deve anche lavorare in un set chiuso per colpa della pandemia.
E' veramente riguardevole quando hai davanti una sfida sui particolari e devi cambiare le carte in tavola ancora e ancora - anche se nessuno me l'ha detto - ma presumo debba scrivere e riscrivere e riscrivere nuovamente perchè ci sono un sacco di parti che si muovono nel mentre.

Ci sono un sacco di variabili che possono viaggiare, altre che invece non possono, chi ha la febbre, chi non ce l'ha. Ci sono cose che una volta non ti preoccupavano minimanente e che adesso invece lo fanno.
Durante gli ultimi tre mesi, ogni cosa ha cambiato i propri piani anche per me e io non scrivo per cinque ore al giorno uno show TV.

Quindi, l'idea di rimanere calmi e senza stress mentre si scrive per cinque ore al giorno nel pieno di centinaia di persone che cambiano idea, sintomi e che si devono preoccupare anche del virus, sì, probabilmente è un po' irrealistica" .

A quanto pare, anche la situazione del neo arrivato a capo del team creativo dopo Paul Heyman, in WWE, non è delle migliori, con il Mad Genius che potrebbe così essersi levato un grande peso dallo stomaco grazie al cambio di piani di Vince McMahon.