Edge: "Non so quanto mi ci vorrà questa volta per tornare sui ring WWE"



by   |  LETTURE 1917

Edge: "Non so quanto mi ci vorrà questa volta per tornare sui ring WWE"

Dopo il brutto infortunio che ha colpito il WWE Hall of Famer Edge, ricevuto durante il suo ultimo match contro Randy Orton nell'ultimo ppv andato in onda sui teleschermi della WWE, Backlash, sembra che il ritorno della Rated R Superstar sui ring dei McMahon sia ancora lontana.

L'infortunio al tricipite che ha colpito l'ex pluri-campione mondiale della WWE, che a quanto pare lo stava attanagliando ormai da diverso tempo, con il colpo di grazia che è arrivato a match ormai terminato contro Orton, ma con i protagonisti che stavano ancora girando alcune scene per il montaggio della crew WWE, a quanto pare ci potrebbe mettere più tempo del dovuto a guarire, vista anche l'età non più giovanissima del canadese.

Edge ci va con i piedi di piombo per il suo ritorno in WWE

Nella sua ultima intervista rilasciata al sito Comic Book, la Rated R Superstar ha così parlato del suo periodo di stop, considerandolo un periodo di tempo non meglio precisato e dicendo:

"E' così difficile spiegare perchè all'inizio si era parlato di soli due mesi e di dove invece siamo arrivati adesso.

Sono sempre stato felicissimo del fatto che mi riprendevo dagli infortuni veramente velocemente. Sono tornato da un tendine d'Achille lacerato in sei mesi esatti, che sembrava una stupidaggine. Ma adesso sapete, sono un po' più vecchio e non so cosa voglia dire.

Non ho mai avuto un'operazione chirurgica a 40 anni e non so se riuscirò a guarire così in fretta anche stavolta, è questo quello che sto dicendo. Quindi non lo so. Onestamente, non lo so.
Una cosa che ho imparato nel tempo è che non bisogna avere fretta, ma bisogna tornare ascoltando il proprio corpo, cercando di capire il più possibile se c'è ancora qualcosa che non va.

Anche nel mio match di Backlash, il mio braccio ha subito uno strappo ma non me ne ero reso conto, non pensavo stesse succedendo qualcosa, pensavo fosse solo un piccolo indolenzimento. Ma adesso mi dico, okay, tutto aveva un senso.

Quando ho avuto l'operazione, il dottore mi ha detto che c'erano grandi chance che parte dello strappo derivasse dal match. Non sapevo cosa volesse dire, pensavo solo di aver sbattuto un po' troppo forte il gomito.

Ma quando sei un wrestler, i muscoli si strappano, sono cose che capitano" . Secondo quanto espresso dallo stesso Edge, quindi, non sappiamo ancora quanto ci vorrà per rivederlo in azione dopo il lungo stop che ha ancora davanti, con un clamoroso ritorno sui ring della WWE che potrebbe addirittura lanciarlo ancora una volta verso un titolo mondiale, con i tanti che ha già alle spalle, in una carriera invidiabile da tutti i colleghi.