Jim Ross: "Il più grande match di tutti i tempi? È solo una trovata di marketing"



by   |  LETTURE 903

Jim Ross: "Il più grande match di tutti i tempi? È solo una trovata di marketing"

Il match tra Edge e Randy Orton a Backlash era stato pubblicizzato come ‘The Greatest Wrestling Match Ever’, una definizione altisonante che aveva riempito di pressione due dei veterani più apprezzati della WWE.

Il risultato alla fine è stato più che soddisfacente, anche considerando che la superstar canadese era al suo rientro dopo quasi nove anni di assenza dal ring per un grave infortunio. Durante l’ultima edizione del suo podcast ‘Grilling JR’, Jim Ross ha effettuato un interessante parallelismo con lo scontro fra Shawn Michaels e Bret Hart a WrestleMania 12, che a suo tempo fu catalogato come ‘The Greatest Athletic Match Ever’.

JR: "Non esistono dei criteri su cui basarsi"

“È sinceramente impossibile esprimere un giudizio senza sapere su quali criteri basarsi” – ha esordito il WWE Hall of Famer. “Il più grande match di sempre in base a quali criteri? Non esistono dei veri criteri.

È solo un grande slogan e un’ottima frase di marketing per alimentare l’interesse della gente. È diventata solo una questione di marketing, perché mi sono sempre chiesto su cosa ci si possa basare.

Devi essere più specifico in tal senso. Se è solo il tuo preferito è una cosa, ma se hai intenzione di definirlo come il più grande match di tutti i tempi su larga scala, dovresti anche spiegare il perché.

È impossibile essere all’altezza delle aspettative su qualcosa che viene commercializzato in quel modo. Per carità, sono orgoglioso di ciò che quei due ragazzi hanno fatto sul ring, di come siano maturati nel corso degli anni e di quanto abbiano guadagnato” – ha aggiunto JR riferendosi a Edge e Orton.

Ross ha inoltre confessato il desiderio incessante di Vince McMahon di portare la WWE al Madison Square Garden di New York. “Non importa se hanno a disposizione il Barclays Center o altro, il Garden sarà sempre la mecca di un evento WWE agli occhi di Vince McMahon” – ha spiegato l’attuale commentatore e senior advisor di AEW.