La WWE ufficializza il suo primo show settimanale con il pubblico



by   |  LETTURE 2688

La WWE ufficializza il suo primo show settimanale con il pubblico

Dopo svariate settimane con gli spalti completamente vuoti sia per i suoi tapings televisivi, sia per quanto riguarda i pay-per-view, la WWE ha trovato un "simpatico" stratagemma per portare un po' di vita e un po' di entusiasmo nei suoi show, utilizzando i talenti di NXT come pubblico a Monday Night Raw, a Friday Night Smackdown e nei vari show speciali della compagnia.

A quanto pare, l'idea sarebbe però venuta prima alla AEW, che utilizzava tale stratagemma già da settimane prima della WWE, ma con i fan del WWE Universe che hanno comunque apprezzato la cosa, che fa sentire decisamente meno la mancanza di un vero e proprio pubblico pagante negli show dei McMahon.

La WWE prepara il suo primo show con il pubblico vero in sala?

A quanto pare, la dirigenza della WWE sarebbe decisamente molto ottimista per quanto riguarda il suo primo show in cui tornerà il pubblico in sala per un suo evento.

Nonostante la situazione non sia delle migliori negli Stati Uniti, con la pandemia che ha attaccato il popolo statunitense in maniera abbastanza aggressiva nelle ultime settimane, con molti dei suoi abitanti che sono stati colpiti dal virus tanto temuto (compresi alcuni atleti WWE), sembrerebbe che la WWE abbia già deciso quando autorizzare un nuovo evento con annesso il suo tanto amato pubblico.

Secondo quanto riportato da numerose fonti, compreso il sito ufficiale della stessa federazione, la puntata di Monday Night Raw del prossimo 28 Settembre, che era inizialmente prevista per il 17 di Aprile, si svolgerà infatti al Rocket Mortgage Fieldhouse di Cleveland e non come di consueto al Performance Center di Orlando.
Per il momento, la WWE non ha ancora confermato se tale data sarà gestita con i normali protocolli di prevenzione e quindi se il pubblico dovrà mantenere una distanza sociale obbligatoria.

La cosa certa, è che comunque qualora la federazione dei McMahon dovesse andare avanti con questa scelta, è quasi certo che dovrà prendere tutte le precauzioni del caso, per non far scoppiare un focolaio interno anche al suo pubblico, oltre che salvaguardare la salute dei suoi atleti.

Staremo a vedere se tra circa tre mesi, potremo tornare a vedere uno show WWE con il pubblico dal vivo o se dovremmo aspettare ancora prima di rivedere un vero e proprio show di wrestling completo di tutto.