WWE: l'incredibile pensiero di Vince McMahon in merito al virus della pandemia



by   |  LETTURE 3457

WWE: l'incredibile pensiero di Vince McMahon in merito al virus della pandemia

Se a molte persone il virus che ha scatenato una vera e propria pandemia globale ha letteralmente messo i bastoni tra le ruote, impedendo di lavorare o di incontrare familiari a loro cari, per la WWE, o per lo meno per il suo Chairman Vince McMahon, tutti i mali non vengono per nuocere; questo è quello che è risultato da una delle ultime voci vicine alla WWE, che riportano il patron della federazione come quasi contento che sia accaduta una cosa del genere, con alcuni aspetti positivi che nonostante tutto sarebbero arrivati dalla pandemia.

Dopo aver cambiato i piani per i suoi ppv e per i suoi show settimanali, la WWE si è trovata costretta anche a fare a meno di diverse delle sue Superstar di punta, come ad esempio Charlotte Flair, Becky Lynch, Roman Reigns, Kevin Owens, Sami Zayn e molti altri, sia per quanto riguarda i problemi scaturiti dalla pandemia, sia per altri problemi personali che tali talenti avrebbero avuto negli ultimi mesi.

Vince McMahon ed il suo reale pensiero in merito alla pandemia e alla situazione della WWE

A quanto pare, il patron della federazione Vince McMahon, non sarebbe del tutto insoddisfatto dell'attuale momento della sua azienda, anzi, sotto alcuni punti di vista, secondo lui la WWE avrebbe addirittura giovato di tale situazione, andando a fatturare o comunque a sviluppare un lavoro migliore rispetto alla stessa situazione, qualora il virus non fosse mai arrivato.
Secondo quanto riportato dal solito Bryan Alvarez del Wrestling Observer, collega dell'arcinoto Dave Meltzer, sembrerebbe che Vince McMahon non abbia preso più di tanto seriamente la situazione della pandemia globale, con il giornalista che avrebbe infatti affermato:

"Vince McMahon non ha mai detto nulla pubblicamente in merito a cosa pensa di questa pandemia.

Non ha mai detto nulla in pubblico... ma io ho sentito da molteplici fonti che Vince non pensa che questa situazione sia così tanto cattiva. Ho esitato addirittura a dire una cosa del genere. Non sto seduto qui a dire che penso sia una bufala o cose del genere.
Ci sono un sacco di persone in questo paese che lo pensano, nel peggiore dei casi, sono convinti sia solamente una brutta influenza.

L'impressione che ho avuto dalle persone è che la compagnia stia continuando a lavorare con la mentalità di Vince" . A quanto pare, la WWE starebbe continuando a lavorare con la "mentalità di Vince McMahon", ovvero con tutta la crew della federazione che è convinta che fino a quanto la cosa non toccherà a loro, non sarà un problema che dovranno affrontare, come se la cosa non coinvolgesse ogni singolo essere umano.

Staremo a vedere se la mentalità alla "show must go on" di Vince McMahon ripagherà alla fine o se la WWE dovrà pagare a caro prezzo le mancate soste dovute ai vari atleti risultati positivi ai test per il virus, che potrebbero arrivare a breve, bloccando l'intero carrozzone della WWE.