Bobby Lashley spiega il motivo per cui ha accettato la situazione con Rusev e Lana



by   |  LETTURE 2845

Bobby Lashley spiega il motivo per cui ha accettato la situazione con Rusev e Lana

La trama oramai nota che ha coinvolto Rusev, Lana e Bobby Lashley ha fatto molto scalpore nel mondo della WWE ed ha portato numerose polemiche. Ricordiamo che nel corso della storyline la bella Lana ha divorziato da Rusev, ha avuto una relazione con Bobby Lashley e a un certo punto sono stati rivelati dei tradimenti di Lana con Liv Morgan.

I fan dell'universo WWE hanno molto criticato l'utilizzo dei wrestler per questa "particolare" faida, ma, al contempo, occorre ribadire che i video dei segmenti di questa situazione hanno riscosso alcuni dei più alti numeri di visualizzazioni della storia del canale YouTube della WWE.

Nel corso del podcast Table Talk, tenuto da D-Von Dudley, Bobby Lashley ha commentato quella vicenda oramai passata ed ha spiegato il motivo che lo ha portato ad accettare questo inedito ruolo come wrestler.

Le dichiarazioni di Bobby Lashley e le ultime sui protagonisti

Ecco le dichiarazioni di The All Mighty: "Ci sono alcune cose che bisogna fare nel settore del wrestling e tu devi accettare, perché sai che quella cosa è il meglio per lo show.

Non so sinceramente se davvero fosse la cosa migliore, ma quando entri nel roster e inizi a lavorare sai che bisogna fare il massimo per la WWE e a volte ci sono cose che potrebbero danneggiare la tua persona. Alla fine però devo dire che non è stata una cosa così scomoda"

Una situazione particolare riguarda il fatto che durante la storyline erano presenti allo show anche i suoi figli, e al riguardo Lashley ha commentato: "L'unica cosa spiacevole per me è stato sapere la situazione riguardo i miei figli.

Loro vengono con me in tutti i miei spettacoli e sapevo che potevano essere a disagio. Su alcune cose bisogna dire che io non volevo che i miei figli scoprissero dalla TV ciò che stava accadendo e gliel'ho voluto dire in prima persona.

È stata dura, ma loro sono incredibili, fantastici, e tutto può essere risolto. L'importante è non confondere realtà e finzione, ed il mio obiettivo è sempre stato quello di fare sì che ciò non accadesse"