Nasce un pericolosissimo focolaio interno in WWE dopo il primo test positivo?



by   |  LETTURE 2039

Nasce un pericolosissimo focolaio interno in WWE dopo il primo test positivo?

Come riportato solo poco più di una settimana fa, all'interno della WWE ci sarebbe stato il primo test risultato positivo al famoso virus che sta mettendo in ginocchio il mondo intero, specialmente gli Stati Uniti negli ultimi due mesi, con la WWE che sembrerebbe essere entrata in un pericolosissimo giro, dopo che diverse delle sue Star si sarebbero contagiate.

Ma partiamo dal principio. ll primo atleta a risultare positivo al famoso tampone rinofaringeo che servirebbe a vedere se il paziente ha contratto la nuova forma di COVID, sarebbe un'atleta di NXT che avrebbe anche preso parte al pubblico dei tapings tv del main roster, con la possibilità che avesse contagiato qualche altro collega che era infatti probabile.

A quanto pare, nelle ultime ore, diversi altri atleti della WWE sarebbero risultati positivi, con la dirigenza che sta al momento tenendo sotto controllo ogni tipo di influenza o sintomo che possa essere associato al virus, in maniera veramente scrupolosa.

Pericoloso focolaio interno preoccupa la WWE

Come riportato da diverse testate online, prima tra tutte PW Insider, anche una Superstar della WWE che ha preso parte agli ultimi tapings televisivi sarebbe risultata positiva al test per il virus, con la possibilità che il contagiato abbia potuto creare un effetto a catena che è ormai se non certa almeno possibilissima.
La cosa che rende ancor più preoccupata la WWE, i suoi lavoratori ed i fan, è la notizia emersa poche ore fa, che vede lo stesso sito PW Insider affermare come diverse dozzine di atleti e addetti ai lavori sarebbero ora risultati positivi al test.

Come riportato in un aggiornamento infatti, il noto sito scrive:

"Una fonte interna crede che i positivi siano intorno alle due dozzine di unità, tra Superstar, staff e produzione" . A quanto pare, la WWE avrebbe chiesto ai suoi atleti e dipendenti di isolarsi da soli, una volta venuti a conoscenza dei risultati dei test, così da poter sviluppare tutti i sintomi della malattia e farla passare senza contagiare nessun altro.
Staremo a vedere se la situazione in WWE rimarrà sotto controllo o se ci sarà un gravissimo focolaio che porterà la federazione a dover chiudere i battenti almeno per un po', fino a quando il peggio non sarà passato; rimaniamo comunque in attesa di aggiornamenti da parte dei siti d'oltreoceano o dalla stessa WWE, che probabilmente emetterà un comunicato ufficiale nelle prossime ore, qualora tali fatti risultassero reali e confermati.