Le Supertar della WWE furiose con la dirigenza per il pubblico senza mascherina



by   |  LETTURE 1985

Le Supertar della WWE furiose con la dirigenza per il pubblico senza mascherina

Dopo la clamorosa notizia del primo wrestler della WWE risultato positivo al tampone del virus che ha messo per lungo tempo il mondo intero in ginocchio, sembra che la WWE voglia fare orecchie da mercante sulla faccenda, cercando di andare avanti con i paraocchi, (come i cavalli), facendo attenzione solo a quello che vuole.

Durante le ultime ore, infatti, diverse fonti vicine alla WWE, avrebbero confermato come la dirigenza della federazione avrebbe deciso di non far indossare obbligatoriamente le mascherine protettive per naso e bocca ai suoi atleti impegnati nel pubblico degli show tv, così da salvaguardare loro e gli altri colleghi.
Nonostante il primo caso positivo ad NXT, che potrebbe avere degli strascichi molto ampi nel prossimo futuro dello show giallo, la WWE sembra non voler interessarsi più di tanto alla cosa, costringendo i propri atleti a presentarsi davanti alle telecamere dei vari tapings tv, senza mascherine.

Le Superstar della WWE furiose con i McMahon per le nuove regole

A quanto pare, secondo quanto riportato dal solito Dave Meltzer in uno degli ultimi aggiornamenti rilasciati dal Wrestling Observer sulla situazione virus-WWE, la dirigenza avrebbe infatti deciso di non far indossare le mascherine agli atleti di NXT impegnati a Raw e Smackdown, per nessun motivo al mondo.
Sempre secondo il noto giornalista d'oltreoceano, diverse delle Superstar del main roster sarebbero furiose con la dirigenza per tale scelta, definendo la decisione dei McMahon un vero insulto alla salute e al rispetto dei propri dipendenti.
Nonostante tutto, la WWE potrebbe utilizzare anche le proprie mascherine, che vende sul suo shop ufficiale, per salvaguardare la salute dei suoi dipendenti, cercando di pubblicizzare anche gli articoli, che così sarebbero venduti in ogni parte del mondo, ma a quanto pare l'immagine tira più di una buona pubblicità per i McMahon.

Da quando è infatti iniziato il periodo di pandemia mondiale con tanto di lockdown anche in America, la WWE non ha mai parlato on-screen del problema virus, vietando a tutti gli addetti ai lavori, wrestler e commentatori, di utilizzare ogni tipo di parola si potesse avvicinare anche al pensiero della pandemia.
Nonostante i vari interventi di Triple H e della moglie Stephanie in merito alla salvaguarda degli atleti della compagnia, la WWE non ha mai preso una posizione pubblica sulla faccenda, arrivando adesso, addirittura a vietare le mascherine davanti alle telecamere; un comportamento veramente irresponsabile secondo alcuni atleti della federazione.