Clamoroso WWE: la dirigenza offre nuovi contratti alle Superstar appena licenziate?



by   |  LETTURE 3029

Clamoroso WWE: la dirigenza offre nuovi contratti alle Superstar appena licenziate?

Dopo l'incredibile e mai vista ondata di licenziamenti avvenuta il 15 di Aprile da parte della dirigenza della WWE nei confronti di diverse delle loro Superstar e addetti ai lavori, anche molto importanti come Rusev, Zack Ryder, Drake Maverick, Kurt Angle, Mike Chioda e molti altri, pare che adesso la federazione abbia fatto retromarcia, andando a ricontattare alcuni dei suoi ex atleti e performer, proponendogli un nuovo accordo per tornare sotto contratto.

I licenziamenti di cui vi parlavamo, erano scaturiti per la maggior parte per colpa dei problemi economici dovuti alla pandemia che ha colpito il mondo intero, soprattutto negli USA gli ultimi 2-3 mesi, con la WWE che si era trovata da un giorno all'altro a dover cancellare più di due terzi dei suoi show annuali e soprattutto tenendo al chiuso i suoi eventi e tapings principali senza la possibilità di avere un pubblico pagante in sala.

La WWE ricontatta i suoi wrestler e addetti ai lavori appena licenziati

Come se non bastasse, la WWE ha dovuto già produrre anche ben due dei suoi ppv senza poter avere un pubblico in sala, con delle difficoltà grandissime che hanno impedito ai fan da casa di respirare la solita emozionante serata, soprattutto con Wrestlemania, con la WWE che ha colto la palla al balzo per fare alcuni esperimenti quest'anno, come la divisione in due serate dello Showcase of the Immortals o la messa in scena di due match pesantemente editati come il Boneyard match tra The Undertaker ed AJ Styles o il Firefly Fun House match tra Bray Wyatt e John Cena.
A quanto pare, secondo quanto rivelato dalle parole di Bryan Alvarez del Wrestling Observer, Vince McMahon avrebbe deciso di offrire dei nuovi contratti a diversi degli atleti licenziati lo scorso Aprile, con una mossa che nessuno ancora si aspettava, ma che ha lasciato comunque gradevolmente sorpresi i fan.

Al momento il noto giornalista non ha fatto i nomi di chi potrebbe tornare, nè ha confermato se tali atleti abbiano alla fine accettato il loro ritorno, ma a quanto pare Vince McMahon e la WWE avrebbero offerto a tali lavoratori solo una parte di quello che era il compenso economico che prendevano nella compagnia prima del loro licenziamento, segno che in molti potrebbero non accettare, cercando lavoro altrove.