WWE, USA nel caos dopo l'uccisione di un uomo di colore e John Cena risponde



by   |  LETTURE 9098

WWE, USA nel caos dopo l'uccisione di un uomo di colore e John Cena risponde

Negli ultimi giorni, l'intera America è finita in un vero e proprio ciclone mediatico e non, dopo l'uccisione di George Floyd, afro-americano che era stato arrestato dopo essere stato individuato dalla polizia americana in evidente stato di alterazione dovuto probabilmente all'assunzione di qualche droga.

Dopo l'arresto da parte della polizia locale però, il soggetto sarebbe stato atterrato da uno dei poliziotti, che lo ha tenuto bloccato a terra per diversi minuti, con un ginocchio spinto dietro al collo del malcapitato, che dopo alcuni minuti in cui gridava di non riuscire a respirare, ha prima perso conoscenza e poi sarebbe morto nel trasferimento in ospedale.
Nonostante la prima analisi autoptica non abbia riscontrato nulla di insolito nel cadavere dell'uomo, in molti negli USA stanno accusando il poliziotto di omicidio, visti anche i precedenti poco felici dell'uomo, che già anni fa usò la forza in situazione che non la necessitavano, arrivando a sparare pressochè gratuitamente ad una donna e ad un ragazzo che si erano ormai già arresi.
Dopo le dure parole di Paige, a cercare di far rilassare gli animi ci ha pensato l'ex WWE Champion John Cena, che dopo gli ultimi scontri avvenuti in tutti gli USA, ha cercato di far ragionare polizia e manifestanti, con il suo tweet, dal solito tono pacato e sereno:


"Siate più diversi e meno divisi"

Ovviamente il riferimento è chiaro agli scontri che stanno avvenendo in diverse città dell'America, dopo che numerosi organi di stampa hanno dichiarato alcune notizie in merito alla morte dell'uomo, tra chi si divide a favore della forza che utilizza la polizia americana e chi invece si è schierato con l'ormai indifeso arrestato.