Seth Rollins: "Un personaggio come Undertaker non funzionerebbe mai ora in WWE"



by   |  LETTURE 10913

Seth Rollins: "Un personaggio come Undertaker non funzionerebbe mai ora in WWE"

Dopo svariate interviste fuori dal proprio personaggio, il character di The Undertaker sembra essersi "umanizzato" un po', dopo svariati anni in cui non prendeva parte nemmeno ad alcuni show tv non legati alla WWE, per non uscire dal suo personaggio e non rovinare quindi l'alone di mistero intorno al Deadman dei ring della compagnia dei McMahon.

Dopo svariati anni in cui la sua gimmick gli è stata letteralmente cucita addosso, negli ultimi tempi, The Undertaker è finalmente riuscito a levarsi qualche sassolino dalla scarpa, potendosi sbottonare un po' in pubblico, cosa mai vista fino ad una decina di anni fa.
A parlare del suo misterioso quanto leggendario personaggio sui ring della WWE, è arrivato nelle ultime ore anche l'ex WWE e Universal Champion della federazione, Seth Rollins, che ha spiegato ai microfoni di After The Bell come la gimmick di Undertaker non potrebbe mai funzionare al giorno d'oggi, affermando:

"La cosa intelligente in merito a questo è che Taker ha fatto tutto nel tempo giusto nella sua carriera.

A un dodicenne che vede The Last Ride, gli rovini tutto il bello di The Undertaker. Ma non è stato così, perchè non è arrivato all'inizio della sua carriera.
Il suo personaggio non funziona al giorno d'oggi.

Ci sono solo alcune eccezioni. Bray Wyatt è il primo che viene in mente come un personaggio al di fuori dalla norma, che in prospettiva può esere accettato. Il personaggio di The Undertaker è così soprannaturale, che adesso a questo punto della sua vita si sente più a suo agio a fare la transizione al di fuori del personaggio, tornando ad essere Mark Calaway, ed è la cosa migliore per me da guardare, vederlo essere umano per una volta.
Nella sua lunga run, penso che lo aiuterebbe la transizione verso sè stesso, verso il ritiro, o qualunque sia il prossimo step della carriera di The Undertaker.
Lo ha fatto in maniera chiara.

Un giorno era il Deadman; il giorno dopo, ecco arrivare Last Ride. Ha utilizzato la storia con AJ Styles per anticipare la situazione in cui è ora e che gli permette di essere anche più attivo sui social media"

Anche se non sappiamo ancora quanto rimanga al Deadman da lottare, è certo che nelle ultime settimane non si è fatto altro che parlare del suo ritiro, con numerosi indizi che sono emersi nelle ultime ore.