WWE, Asuka rivela un passato di cyberbullismo dopo la morte di Hana Kimura


by   |  LETTURE 3609
WWE, Asuka rivela un passato di cyberbullismo dopo la morte di Hana Kimura

La tragica notizia riportata in mattinata, ovvero il suicidio della giovane ventiduenne atleta della Stardom, Hana Kimura, ha scioccato ancora una volta il mondo del pro-wrestling, solo qualche giorno dopo la morte altrettanto tragica di Shad Gaspard, ex talento WWE.

Dopo i primi aggiornamenti in merito alla morte della giovane giapponese, a lungo vittima del cyberbullismo da parte di diversi "fan", che da tempo le auguravano di non poter continuare il lavoro da wrestler o addirittura le auguravano la morte, la giovane wrestler ha alla fine ceduto.

Dopo aver postato alcune foto nella quale l'atleta mostrava dei profondi tagli autoinflitti alle braccia, alla fine l'epilogo di questa storia è stato il più tragico, con la giovanissima atleta della Stardom che è purtroppo venuta a mancare.
Dopo aver saputo la notizia, una triste Asuka ha voluto dire la sua sulla morte della collega, condannando in maniera forte il bullismo cibernetico, dicendo:

"Non so dove mettere questo sentimento così triste e non ho parole per poter dire qualcosa...

mi ricordo Hana quando era solo una ragazzina, veniva sempre agli eventi con sua nonna.
Per diversi anni mi sono arrivate email prima che partissi per gli USA, nella quale mi dicevano di non morire, di distruggere il wrestling femminile o di lasciare questa industria.

Ed oggi, mi chiedo se non avessi potuto fare qualcosa io con quei commenti. Sono troppo aggrappata al mio senso di giustizia da non rendermi conto di aver passato la stessa cosa. Questo è spaventoso"

In contesti diversi e tempi diversi, la campionessa di Monday Night Raw ha comunque denunciato una situazione simile a quella dela sfortunata Hana, che a differenza sua non è riuscita a reagire all'odio online, preferendo togliersi la vita.
Molte volte, un gesto che a molti sembra semplice ed innocuo, in altre persone fa scattare infatti un senso di inadeguatezza profondo, che sfocia purtroppo spesso in malessere, il quale porta poi a decisioni tragiche come quella presa dalla giovane Hana.