Altre Superstar WWE rimarranno fuori dalle scene per un periodo di tempo indefinito



by   |  LETTURE 3706

Altre Superstar WWE rimarranno fuori dalle scene per un periodo di tempo indefinito

Dopo la clamorosa auto-esclusione dai programmi WWE di Roman Reigns, il quale si è allontanato volutamente dai teleschermi della federazione di Stamford per salvaguardare la propria salute e quella dei suoi familiari, anche Sami Zayn ha preferito rimanere a casa in questo periodo di pandemia, nonostante fosse il campione Intercontinentale.

Dopo essersi visto stato estirpare il titolo da parte della dirigenza WWE nelle ultime settimane, la situazione attorno a Sami Zayn è apparsa sempre più nebulosa, con il suo futuro che è sembrato abbastanza in bilico nell'ultimo periodo.
A quanto pare, però, i due lottatori della WWE non sarebbero gli unici "spariti" dalla circolazione, con altri tre wrestler che non si vedono più in uno show WWE da un bel po' di tempo.

Parliamo di Robert Roode e dei Singh Brothers, che non appaiono ormai negli show settimanali della federazione da diverse settimane.
Il motivo della loro assenza sarebbe da ricercarsi nel divieto di entrare dal Canada su suolo americano per ordine del presidente Trump.

Divieto che sarebbe stato prolungato per un altro mese e che quindi costringerebbe i tre atleti a rimanere nelle loro abitazioni in Canada, senza poter andare a lavoro negli USA.
A quanto pare, come riportato nelle ultime settimane, uno dei lottatori che vive in canada ma che non ha avuto problemi con le dogane secondo il Wrestling Observer, sarebbe stato Brock Lesnar, il quale ha partecipato a Wrestlemania 36 senza nessun problema, probabilmente aiutato dalla WWE.
La dirigenza della federazione di Stamford, infatti, ha agganci molto forti nella presidenza USA e probabilmente proprio grazie ad essi è riuscito a far fare un'eccezione all'ex WWE Champion, che adesso è comunque tornato a casa da un po', non dovendo quindi fare più avanti e indietro dal Canada agli States.