Vince McMahon sfida la pandemia: il piano per avere il pubblico in un grande PPV



by   |  LETTURE 2368

Vince McMahon sfida la pandemia: il piano per avere il pubblico in un grande PPV

Il wrestling senza il pubblico presente sugli spalti perde certamente una buona fetta di magia che da sempre lo ha caratterizzato. La WWE questo lo sa bene, in particolar modo Vince McMahon ne è assolutamente consapevole: del resto, gli ascolti tv sono calati a picco in questo periodo -anche- per questo motivo.

Il CEO della federazione di Stamford, però, avrebbe trovato una soluzione per riportare sugli spalti le persone a SummerSlame, il PPV che viene considerato il secondo più importante dell'anno dopo, ovviamente, WrestleMania.

Secondo quanto riporta la Wrestling Observer Newsletter, infatti, sembrerebbe che il patron della compagnia voglia provare a tutti i costi a far ritornare il pubblico sugli spalti proprio per questo Pay-Per-View che, sulla carta, si dovrebbe tenere ad agoto al TD Garden di Boston.

Purtroppo, però, difficilmente si terrà in questo luogo dal momento che il sindaco della città è stato molto chiaro in tal senso: non ci saranno manifestazioni pubbliche durante tutto l'arco dell'estate.

Per questo motivo, l'idea della WWE sarebbe quella di posticipare SummerSlame di un mese, spostandolo a settembre. In questo modo di sarebbero maggiori possibilità di avere le persone sugli spalti a tifare per i propri beniamini sul ring.

Va comunque sottolineato, come riporta anche Dave Meltzer, che Vince McMahon è una persona che cambia spesso idea e che, dunque, questi rumor vanno presi con le pinze.