Roman Reigns, il problema è serio: la WWE continua a vietare il suo nome



by   |  LETTURE 11932

Roman Reigns, il problema è serio: la WWE continua a vietare il suo nome

Tra Roman Reigns e la WWE i rapporti continuano ad essere ai minimi storici.

Il Big Dog continua ad attraversare una fase professionalmente molto delicata, sin dalla settimana precedente a WrestleMania: sostituito da Braun Strowman nel suo match di WrestleMania 36 contro Goldberg per motivi di prevenzione medica (troppo era il timore che potessero esserci contagi da Coronavirus, che per un paziente immunodepresso come lui avrebbero potuto avere conseguenze pesantissime), già nell'ultima edizione di SmackDown prima dello Showcase of the Immortals la WWE aveva deciso di non fare riferimenti a Roman Reigns. E la questione sta continuando a ripetersi.

Estromesso da un filmato riepilogativo delle ultime settimane di beneficenza prodotte attraverso la fondazione Make-A-Wish, la situazione intorno a Roman e al suo destino in WWE continua a non cambiare.

Anzi, la 'Wrestling Observer Newsletter' sottolinea come in WWE ci sia ancora un veto generale anche solo a pronunciare il nome di Roman Reigns negli show televisivi. Una situazione che settimana dopo settimana sta diventando sempre più fastidiosa, ma che al contempo crea un piccolo mistero sulle modalità con cui a Stamford vogliono gestire quanto è successo. Mettendo in un certo senso anche in dubbio lo status dell'ex Shield all'interno della compagnia: una volta finita la tempesta, il suo nome sarà ancora ricompreso tra i big dello spogliatoio o in qualche modo ci sarà un prezzo da pagare?

A queste domande, al momento, non c'è una risposta.