Anche Rey Mysterio vicino alla scadenza del suo contratto con la WWE?



by   |  LETTURE 1784

Anche Rey Mysterio vicino alla scadenza del suo contratto con la WWE?

Dopo gli ultimi rilasci che hanno coinvolto molti degli ormai ex atleti della WWE, nonchè diversi addetti di backstage, come i road agent, gli impiegati degli uffici o gli arbitri della federazione, altri wrestler potrebbero presto lasciare la federazione, o per scelta personale o per una scadenza di un contratto che non verrà rinnovato, o da una parte o dall'altra.

A quanto pare, dopo le recenti news in merito al contratto di Sami Zayn, che dovrebbe rimanere con la WWE, almeno per un po', ci sarebbero delle novità anche in merito al contratto dell'ex WWE Champion, vincitore di una Royal Rumble e di numerosi altri titoli in WWE, che sicuramente sarà anche un futuro introdotto nella Hall of Famer della compagnia, da qui a qualche anno, stiamo parlando di Rey Mysterio.
L'ex campione dei pesi leggeri, ma anche dei pesi massimi, avrebbe infatti un contratto in scadenza per quest'anno, che in teoria dovrebbe terminare il prossimo il prossimo Ottobre, anche se è presente nello stesso accordo, anche una clausola di interruzione anticipata, che dovrebbe avvenire entro il diciottesimo mese dalla firma, qualora il wrestler o la federazione vogliano attuarla.
Per il momento, non pare che da nessuna delle due parti ci voglia essere una scissione del contratto, anche se qualora la federazione non dovesse avere dei piani per il folletto di San Diego, visti i recenti tagli e l'ingaggio abbastanza alto da parte del lottatore, si potrebbe prospettare un'aria di addio a breve, con la federazione che pare voler tagliare tutto il possibile, senza guardare in faccia a nessuno, come fatto già poche settimane fa con gente di peso come Kurt Angle, Fit Finlay, Rusev, Mike Chioda ed altri.
A quanto pare, comunque, le due parti non avrebbero ancora discusso di una possibile prosecuzione di contratto.

Rey e la dirigenza, non hanno infatti ancora trattato un possibile rinnovo, segno che l'aria di addio potrebbe essere più vicina che mai, visto anche l'inutilizzo da parte della dirigenza dell'ex messicano di punta della federazione.