Ecco il dietro le quinte del 'Boneyard match' tra The Undertaker ed AJ Styles


by   |  LETTURE 9482
Ecco il dietro le quinte del 'Boneyard match' tra The Undertaker ed AJ Styles

La 36ma edizione di WrestleMania è destinata a passare alla storia come una delle più sfortunate e particolari di sempre. L’emergenza Coronavirus ha infatti obbligato la WWE ad organizzare lo ‘Showcase of the Immortals’ a porte chiuse al Performance Center di Orlando, fatta eccezione per il tanto discusso ‘Boneyard match’ tra The Undertaker ed AJ Styles (disputatosi in un cimitero improvvisato nella campagna americana).

Il portale WhatCulture ha pubblicato un dettagliato dietro le quinte del match clou andato in scena nella notte tra sabato e domenica. La WWE avrebbe infatti assunto un team di produzione esterno per creare il set personalizzo su cui si è tenuto l’incontro.

La registrazione del match sarebbe durata dalle 21:00 del 25 marzo alle 5:00 del giorno successivo. Originariamente, la WWE aveva pianificato di utilizzare un fossato, un ponte e un ciglio della strada abbandonati per l’arrivo di Undertaker in sella alla sua moto, ma poiché la federazione non aveva il permesso, si è optato per una soluzione diversa.

Il ‘trash talking’ tra Undertaker ed AJ Styles è stato completamente improvvisato e non era previsto nella sceneggiatura del match. Entrambi i lottatori hanno convinto Triple H a lasciare loro un po’ di libertà.

Anche la ferita del Deadman al braccio non era prevista, ma la WWE ha deciso di continuare le riprese nonostante Taker stesse sanguinando anziché fasciarlo. Sarebbe stata proprio del Becchino l’idea di mostrare la mano di Styles che spuntava dalla terra dopo essere stato sepolto.