WWE avanti anche con il Coronavirus, Seth Rollins: "Non so se sia la scelta giusta"


by   |  LETTURE 1262
WWE avanti anche con il Coronavirus, Seth Rollins: "Non so se sia la scelta giusta"

Manca sempre meno a WrestleMania 36 e la WWE si prepara a mandare in onda la versione più particolare della storia quasi quarantennale del suo show di punta. Lo farà come sappiamo al chiuso e senza spettatori, a causa dell'emergenza Coronavirus, una decisione che non tutti hanno capito e che qualcuno ha contestato.

Ma che ora anche Seth Rollins ha più o meno direttamente messo in discussione. "Non so se la WWE abbia fatto bene o no a continuare a produrre i suoi show - ha ammesso a Jimmy Traina, che lo ha intervistato per 'Sports Illustrated' -.

Non sono un esperto di medicina. Per esempio non so se gli aeroporti, che sono ancora aperti, andrebbero chiusi o no. Non spetta a me dirlo. Vorrei anzi avere le risposte a queste domande, penso che in tanti vorrebbero averle. Al momento mi limito a cercare di mantenere il mio livello di igiene il più alto possibile e mantenere le distanze di sicurezza dalle altre persone"

L'ex Universal Champion ha poi parlato un po' più nello specifico di se stesso, in questo periodo di apprensione e grande cautela generale: "Al momento io sto benissimo, toccando ferro sono riuscito a evitare questa cosa.

Ma so che moltissime famiglie invece sono state colpite dal Coronavirus, che è estremamente contagioso e pericoloso. Vorrei tanto avere qualche risposta in più e sapere qual è il modo più giusto di agire"