Crollo totale per Raw: record negativo di ascolti nella storia della WWE


by   |  LETTURE 4418
Crollo totale per Raw: record negativo di ascolti nella storia della WWE

L'emergenza Coronavirus continua a far danni a livello promozionale e, nonostante siano ormai tutti a casa costretti alla quarantena forzata, la WWE non riesce più ad attirare i suoi fan come un tempo. Stando a quanto riportato da Showbuzz Daily, la puntata di lunedì di Monday Night Raw è stata vista in media soltanto da 1,92 milioni di spettatori, creando un vero e proprio record negativo di ascolti nella storia della Compagnia.

Non era mai successo, infatti, che lo show rosso calasse al di sotto dei 2 milioni. Dato ancora più allarmante se consideriamo che si è trattata dell'ultima puntata di WrestleMania 36 e che la WWE aveva pubblicizzato la presenza di Undertaker, Edge e Brock Lesnar.

Nello specifico la prima ora è stata vista da 2,14 milioni di fan, la seconda da 1,99 e la terza da 1,65. Si tratta di un declino di oltre 700mila spettatori rispetto alla puntata dello scorso anno pre WM 35, che invece aveva attirato 2,63 milioni di spettatori.

Ovviamente a giocare un ruolo negativo hanno sicuramente contribuito le registrazioni in largo anticipo degli show, che ormai da settimane si svolgono al Performance Center, la mancanza di pubblico dal vivo e una ventata di pessimismo e negatività attorno all'edizione di quest'anno di WrestleMania, che sicuramente passerà alla storia come la più sfortunata di sempre.

La card è stata stravolta in corso d'opera e la WWE continua a pubblicizzare il match tra Roman Reigns e Goldberg, nonostante lo stesso "Big Dog" abbia confermato in maniera esplicita la sua estromissione dall'evento.

Al momento la puntata più vista di marzo rimane quella del 16, che ha visto il ritorno di "Stone Cold" Steve Austin. Sarà interessante capire in che modo la WWE deciderà di porre rimedio al problema ratings nelle settimane a venire, date queste circostanze estreme e fuori dal normale.