Daniel Bryan si mette in auto-quarantena per salvaguardare la moglie incinta


by   |  LETTURE 1414
Daniel Bryan si mette in auto-quarantena per salvaguardare la moglie incinta

Come molti di voi già sapranno, avendo seguito tutte le vicessitudini accadute alla WWE dall'inzio della pandemia da COVID-19 sulla nostra newsboard, tutti i lottatori della federazione e gli addetti ai lavori della compagnia dei McMahon sono monitorati 24 ore su 24, per evitare che un possibile contagio possa colpire tutta la crew WWE.

Cosa che potrebbe portare ad una devastante escalation che segnerebbe così la chiusura di tutti i programmi principali della compagnia almeno per 2 o 3 settimane. Uno degli atleti che continua a lavorare per la WWE nonostante tutto è Daniel Bryan, il quale è letteralmente segregato insieme agli altri colleghi in un hotel di Orlando, così da non poter venire in contatto con nessuno, evitando così il contagio da Coronavirus, che non rende comunque tranquilla la moglie Brie, rimasta a casa con la figlia della coppia e in attesa del secondo figlio di Daniel.
Proprio nell'ultimo episodio del podcast personale delle sorelle Bella, il Bella Twins' Podacast, Brie ha così rivelato che il marito cerca di starle il più lontano possibile per evitare di poterla contagiare involontariamente, proprio adesso che è in "stato interessante", dicendo:

"Ma, io ho da dire che, mio marito sta ancora lavorando ed è ad Orlando adesso e fortunatamente ha un lavoro garantito.

Ha un lavoro che mi rende comunque molto nervosa. Mio marito ha dei problemi autoimmuni. Ha anche combattuto contro l'asma in maniera molto brutta quando era giovane. Era sempre malato quando era bambino, lo devo ammettere.

Ho perso il sonno la scorsa notte. Ero tipo 'Mhm, sono grata che mio marito abbia ancora un lavoro, ma allo stesso tempo sono veramente spaventata che sia lì fuori' Sto semplicemente pregando così tanto che lui rimanga in salute e tutto il resto, ma ogni giorno sembra di essere in guerra.
Mi sento male perchè lui è laggiù e quando viene a casa, lo dovremmo mandare in hotel ed il nostro Naturopatico, il dottor Jane, dovrà lavorare con Bryan, per vedere se riscontra dei sintomi prima di poter tornare a casa da me e Bird.

Ci potrebbero voler settimane e quando ci ha lasciate ieri o il giorno prima, era tipo 'Ci potrebbero volere tre settimane prima che io lo riveda ed è triste ma grazie a Dio c'è la tecnologia, FaceTime e tutto il resto"

Una situazione abbastanza pesante e difficile anche quella delle Superstar della WWE, che proprio come noi dovranno stare lontani dalla famiglia e dalle proprie mogli/fidanzate, per mandare avanti uno spettacolo, che come si suol dire "deve andare avanti"