Ecco come Vince McMahon ha protetto finanziariamente la WWE dal Coronavirus



by   |  LETTURE 3331

Ecco come Vince McMahon ha protetto finanziariamente la WWE dal Coronavirus

Colui che è riuscito a rendere la WWE, la grandissima compagnia che è oggi, risponde ovviamente al nome di Vince McMahon, che lavora ormai da oltre 40 anni alla guida della federazione, per esportare il nome ed il marchio della compagnia di famiglia in tutto il mondo, specialmente dopo aver letteralmente asfaltato la concorrenza di importanti compagnie nord-americane come la WCW e la ECW, ad inizio anni 2000.

Dopo essere diventato la prima potenza mondiale nel campo del pro-wrestling, Vince McMahon è riuscito ad insierire il nome della WWE anche nel mercato azionario mondiale, riuscendo a trovare importanti investitori da coinvolgere nel progetto che è la WWE, ormai da diversi anni.
Con la pandemia da Coronavirus che ha però attaccato tutti i mercati mondiali, compreso quello azionario, la WWE si è trovata come tante altre compagnie che vivono di contributi degli investitori, a dover trovare in breve tempo una soluzione per tappare i buchi finanziari che avrebbero potuto creare non pochi danni all'interno della compagnia, con il patron della federazione in persona che è riuscito a fare un mezzo miracolo finanziario, per rimanere a galla insieme a tutti i suoi sostenitori e dipendenti.

Nelle scorse settimane, Vince McMahon ha dovuto chiedere aiuto alla Commissione di Titoli e Cambi americana, per ricevere alcune somme di liquidità per far andare avanti tutto quello che è il carrozzone della WWE, il quale è rimasto a secco di fondi per via dei suoi investitori che si sono tirati indietro alle prime avvisaglie di problemi in campo economico mondiale.
Secondo quanto riportato da alcune fonti interne alla Commissione:

"Il sig McMahon ha stipulato una forma di contratto variabile prepagato, per avere della liquidità istantanea che permettesse a lui e alla WWE di mantenere l'ordinario dividendo dei diritti delle azioni dei propri partecipanti, nonchè la possibilità di partecipare al futuro apprezzamento del prezzo del titolo, durante la durata del contratto stesso.

In più il sig McMahon dovrà al termine del contratto in essere pagare in contanti la somma già precedentemente acquisita"

In pratica, tramite una complessa manovra finanziaria, Vince McMahon è riuscito ad avere una sorta di prestito milionario da parte della commissione americana, che dovrà ricevere alla fine del loro contratto tutta la somma "prestata", in contanti, sperando che questo periodo si concluda nel più breve tempo possibile, così da poter tornare tutti alle proprie vite.