WWE, le registrazioni di Raw e SmackDown dovranno accelerare ecco perchè


by   |  LETTURE 2734
WWE, le registrazioni di Raw e SmackDown dovranno accelerare ecco perchè

il Coronavirus è una vera e propria piaga che sta creando non solo, purtroppo, tantissimi morti in tutto il mondo ma anche parecchi problemi alla WWE che, in questi giorni, è alle prese con le registrazioni di WrestleMania 36 che, lo ricordiamo, verrà trasmessa e suddivisa in due giorni.

I tempi, però, si fanno sempre più stretti nella città di Orlando dove si trova il Performance Center. La città, infatti, come riporta WrestlingNews, sta iniziando a fare i conti con i primi casi positivi che, secondo le parole del sindaco Jerry Demings, sarebbero almeno 50.

Per correre ai ripari la città ha deciso di decretare una quarantenza forzata: da giovedì a partire dalle ore 23:00 nessuno potrà più uscire dalla propria abitazione, fatta ovviamente eccezione per tutti coloro che si stanno recando sul posto di lavoro, nei supermercati o nelle farmacie per esigenze di prima necessità.

Il tutto dovrebbe, sulla carta, durare almeno quindici giorni e questo renderebbe parecchio difficoltose le registrazioni degli episodi delle prossime settimane di Raw e SmackDown Live. Fino a questo momento dovrebbero essere già terminate quelle relative alla Road to WrestleMania, mentre tra oggi e domani quelle del Grandaddy Of Them All.

A seguire verranno effettuate quelle degli show post PPV: una volta completato il tutto, però, c'è un vero e proprio punto di domanda attorno al futuro degli show.