Edge difende la WWE: "Ecco perché è giusto non cancellare WrestleMania 36"


by   |  LETTURE 3499
Edge difende la WWE: "Ecco perché è giusto non cancellare WrestleMania 36"

WrestleMania 36 si farà, in maniera molto diversa rispetto a quanto previsto a causa dell'emergenza Coronavirus, a porte chiuse e in due distinte serate invece che in un'unica diretta di 6-7 ore. Al netto di questo, e delle diverse defezioni che anche il roster WWE presenterà, non mancano le polemiche per la necessità o meno di disputare l'evento nonostante tutto.

Ma sono in tanti, anche all'interno della stessa compagnia, ad essere convinti che WrestleMania possa essere d'aiuto anche per i tanti fan costretti nelle loro case e alla ricerca di possibili distrazioni in settimane complicatissime.

Tra loro spicca Edge, che sarà protagonista sul ring dopo nove anni d'assenza e che ha parlato chiaramente in un'intervista concessa a 'DigitalSpy': "Fino a che possiamo fare il nostro lavoro, e lo possiamo fare in sicurezza al massimo delle nostre possibilità, perché fermarci? Come performer, questo è quello che noi vogliamo fare, e se questo ci permetterà di intrattenere la gente e far loro staccare la spina per qualche ora, allora la nostra missione sarà compiuta", ha spiegato il canadese.

"Quest'anno più che mai stiamo sperimentando una situazione che nessuno ha mai vissuto prima - ha aggiunto -. Il mondo ha un grande bisogno di motivi di svago. Possono essere la lettura di un libro, la visione di un film, qualsiasi cosa possa servire per distrarsi, fare un sorriso e divertirsi può essere utile per ricordare a tutti noi cosa vuol dire essere umani.

Ecco perché lo stiamo facendo. C'è un motivo. Questo è il motivo"