Chris Jericho: "Chris Benoit? Non volevamo glorificare un assassino"


by   |  LETTURE 11105
Chris Jericho: "Chris Benoit? Non volevamo glorificare un assassino"

Chris Jericho ha rilasciato una lunga intervista a Sports Illustrated con l’intento di promuovere il ritorno di ‘Dark Side of the Ring’, in particolare l’episodio incentrato su Chris Benoit e Eddie Guerrero.

È inutile nascondere quanto fosse spinoso l’argomento, soprattutto pensando all’omicidio-suicidio della superstar canadese. “L’obiettivo non era quello di glorificare un assassino. Volevo concentrarmi soprattutto sulla sua vita e sulla sua epoca, esaltando la sua intensità e i suoi successi sul ring.

Non stiamo glorificando un assassino, stiamo raccontando la storia completa. È stato fatto correttamente, è stato fatto per le giuste ragioni e siamo stati capaci di tratteggiare l’intera storia, sottolineando anche la parte relativa alla tragedia” – ha affermato Y2J.

Nell’episodio viene citata anche la morte di Eddie Guerrero: “C’era un enorme connessione tra la vita di Chris e quella di Eddie, compresa la sua morte. Metà della storia è su Eddie e l’altra metà su Chris.

C’era una storia da raccontare e lo abbiamo fatto nel miglior modo possibile. Era una persona di cui ti potevi fidare ed è stato molto rispettato nella comunità del wrestling tra i suoi colleghi. Chavo Guerrero ha contribuito alla sua realizzazione ed è la ragione per cui ho deciso di farlo. Il nostro motto era facciamolo per le giuste ragioni e facciamolo nel modo giusto”.