"CM Punk a WWE Backstage? L'ho convinto io": la confessione di Renee Young



by   |  LETTURE 2493

"CM Punk a WWE Backstage? L'ho convinto io": la confessione di Renee Young

CM Punk a WWE Backstage, per parlare di quella stessa compagnia con cui è stato in aperta guerra per sei anni, è stato uno dei grandi colpi di scena degli ultimi mesi per gli appassionati di wrestling. Ma com'è stato possibile convincere lo Straight Edge a lavorare anche solo indirettamente per la federazione con cui aveva deciso di interrompere ogni tipo di rapporto? Una domanda che moltissimi fan si sono posti, e a cui ha risposto in queste ore Renee Young.

La conduttrice della trasmissione Fox ha infatti raccontato i segreti della preparazione dello show a Lilian Garcia, intervenendo per il suo podcast 'Chasing Glory', e ha spiegato come abbia avuto un ruolo fondamentale per strappare il sì dello Straight Edge di Chicago.

"Quando ha fatto il suo debutto a sorpresa nel corso del mese di novembre, io ero l'unica a sapere che sarebbe arrivato e che lo avrebbe fatto quella sera - ha spiegato la bella canadese -. Non solo, nelle settimane precedenti lo avevo letteralmente supplicato di accettare l'offerta di lavorare per noi. Avevo parlato a lungo con lui nel tentativo di convincerlo, e questa fase è durata per un bel po'. Ho deciso di farlo quando ho capito che stavano vagliando il suo nome, così ho pensato se non potessi magari essere utile alla causa dato che lo conosco e potevo parlarne personalmente con lui".

Una Renee, insomma, che si è spesa in prima persona per la buona riuscita dell'operazione: "Sì, sono riuscita a contattarlo ed è iniziata l'operazione di convincimento, passata anche attraverso qualche supplica. Gli ho garantito che sarebbe andato tutto bene, che si sarebbe divertito e che sarebbe stato fantastico anche per lui. Ho fatto il miglior lavoro possibile di persuasione per farlo venire da noi e partecipare al nostro lavoro. E alla fine ce l'ho fatta, perché è stato lui stesso a darci l'ok e a dire che gli era venuta voglia di farlo".