Edge e l'ipotesi AEW: ecco cosa ha detto alla WWE prima di firmare



by   |  LETTURE 7270

Edge e l'ipotesi AEW: ecco cosa ha detto alla WWE prima di firmare

Edge ha firmato un nuovo ricchissimo contratto con la WWE che, come ben sappiamo, lo ha già portato a partecipare alla Royal Rumble 2020 e a prendere parte a un interessante e commovente segmento nella successiva puntata di Raw. Ciò che nel frattempo sta emergendo, però, è che prima di dire sì alla compagnia di Stamford il canadese si sarebbe fatto valere in fase di negoziazione, strappando condizioni più favorevoli grazie a una precisa strategia.

Già nel corso dei giorni passati si era infatti parlato di un interessamento molto avanzato della AEW per Edge, concretizzatosi in una vera e propria offerta presentata alla Rated-R Superstar. Secondo quanto raccolto da Dave Meltzer (che ne ha parlato sulla sua 'Wrestling Observer Radio'), la trattativa non è mai stata realmente concreta, ma lo stesso Edge l'avrebbe utilizzata a suo vantaggio non appena iniziati i dialoghi con la WWE.

Secondo l'esperto giornalista, infatti, Edge non ha mai realmente pensato di andare a combattere per la All Elite Wrestling, ma ha ugualmente informato i vertici di Stamford che la federazione rivale gli aveva offerto 3 milioni di dollari per un anno, in cui avrebbe dovuto combattere in un numero piuttosto ristretto di date. Che questo sia vero o no, sta di fatto che Vince McMahon e soci non sembrano averci pensato nemmeno un attimo, e hanno presentato a Edge la controproposta che è stata poi accettata: un contratto di 3 milioni all'anno, con un numero limitato di presenze sul ring, ma della durata di tre anni.

La voce ovviamente è tutta da confermare (sebbene provenga da una fonte solitamente affidabile), ma se corrispondesse al vero sorgerebbe inevitabilmente una domanda: la WWE avrebbe pensato a cifre simili anche senza la minaccia AEW all'orizzonte?