Frase tipica di Brock Lesnar presto vietata fuori dalla WWE? La situazione


by   |  LETTURE 6994
Frase tipica di Brock Lesnar presto vietata fuori dalla WWE? La situazione

Brock Lesnar non spicca certo per le sue doti oratorie, né tantomeno è celebre per essere un lottatore che parli molto. Anzi, il più delle volte è Paul Heyman a parlare a nome suo (e abbondantemente).

Questo non ha impedito all'attuale WWE Champion di vedere associate nell'arco della propria carriera alcune frasi chiaramente riconducibili a lui (a partire da quel celebre "Here comes the pain" che diede vita a uno dei videogames di wrestling più amati di ogni tempo).

Una delle più famose, in tempi recenti, è "Eat, sleep, conquer, repeat", iniziata in occasione della prima, vera, schiacciante vittoria su John Cena risalente a SummerSlam 2015 con tanto di passaggio del titolo di WWE World Heavyweight Champion (com'era noto allora).

Ebbene, la WWE ha deciso di vincolarsi per sempre a questa frase che tanto successo ha avuto e tante volte è stata utilizzata allora anche in contesti estranei al wrestling: è infatti notizia di queste ore che la federazione di Stamford ha deciso di depositarla in tribunale, rendendola un suo marchio registrato.

I fatti risalgono allo scorso 4 dicembre, e il marchio che la WWE ha registrato è "Eat, sleep, [...], repeat" (questo perché la terza parola è stata spesso cambiata a seconda delle diverse circostanze).

Ecco gli ambiti commerciali in cui la compagnia intende utilizzare il marchio in questione: "Abbigliamento, vale a dire top, camicie, giacche, felpe, felpe con cappuccio; indumenti pesanti, vale a dire giacconi; pantaloni, pantaloncini, biancheria intima, abiti, pigiami, lingerie, cravatte, sciarpe, guanti, costumi da bagno; Costumi di Halloween e di travestimento; calzature, vale a dire scarpe, scarpe da ginnastica, pantofole, infradito, stivali; cappelleria, vale a dire cappelli, berretti; cinturini da polso; bandane"

Insomma: il rischio che venga prodotto e commercializzato al di fuori della WWE qualcosa con la frase che tanto ha reso famoso Brock Lesnar è praticamente inesistente.