La WWE non fa sconti a Luke Harper: la "vendetta" è servita



by   |  LETTURE 13259

La WWE non fa sconti a Luke Harper: la "vendetta" è servita

Come sappiamo domenica la WWE ha rilasciato 4 atleti: Sin Cara, Konnor & Viktor (The Ascension) e Luke Harper. Se riguardo ai primi tre si è saputo poco e niente, se non che il lottatore mascherato aveva già espresso il desiderio di abbandonare la federazione mentre il secondo membro della stable ha postato un emblematico "Freedom" su Twitter, a tenere banco maggiormente è stato l'ex membro della Wyatt Family.

Secondo quanto riportato nella Newsletter del Wrestling Observer, infatti, il contratto dell'ex Bludgeon Brother sarebbe scaduto l'8 marzo 2020 dopo il rinnovo automatico, in quanto il ragazzo era stato per lungo tempo ai box a causa di un infortunio al polso molto grave.

La WWE, tuttavia, gli aveva già fatto firmare da tempo la famosa clausola di non competizione, la quale prevede che un atleta non possa lottare per altre compagnie per questo lasso di tempo dopo la scadenza del proprio contratto.

Per questo motivo, a conti fatti, Vince McMahon ha sostanzialmente concesso un piccolo "sconto" di 17 giorni a Luke Harper in quanto, da domenica, dovranno trascorrere proprio 90 giorni prima che possa tornare a calcare un ring.

Una piccola "vendetta", per così dire, da parte della compagnia nei confronti di un atleta che ormai da tempo aveva espresso il desiderio di andarsene.