Corey Graves: "Il titolo del Fiend snatura la storia del WWE Championship"



by   |  LETTURE 4216

Corey Graves: "Il titolo del Fiend snatura la storia del WWE Championship"

Appena è stato ufficializzato, il nuovo Universal Title dedicato al Fiend della WWE ha subito fatto scalpore, tra i fan che lo amano e coloro che lo odiano, soprattutto dopo aver saputo a quanto vende le sue repliche la WWE, sul suo Shop ufficiale online.

Dopo aver reso la cintura del titolo assoluto di Smackdown pressochè identica al volto del domone alter ego di Bray Wyatt, diverse persone si sono scagliate contro tale scelta, una su tutte Corey Graves, che tramite i microfoni del podcast da lui condotto, After The Bell, ha voluto fare chiarezza su qual'è il suo pensiero in merito alla scelta della cintura, definendola irrispettosa verso la storia dei titoli della WWE nella sua interezza e chiarendo:

"E' bella.

Penso sia veramente bella. Io sono un grande fan di Tom Savini, uno dei più grandi artisti di effetti speciali che abbano mai lavorato nell'industria cinematografica. Credo sia figo che questi nostri due mondi abbiamo finalmente colliso.

Il titolo di per sè è veramente bello, visivamente. Ma io ho dei problemi con questi titoli personalizzati. Ne ho sempre avuti. Odiai quando Stone Cold ebbe lo Smoking Skull belt. Era figo anche quello, ma tutto d'un tratto, il WWE Championship e tutta la sua storia venivano trasformate da un solo tizio.

Non ho probemi con il titolo Universale blu perchè ha senso, rimane comunque simile al WWE Championship. Non ho odiato quando Ultimate Warrior ha voluto cambiare le cinghie al suo WWE Championship. Ma tutto d'un tratto, Il Fiend che difende un titolo con solo la sua faccia sopra? Non sono un grande fan di queste cose.

Credo che svalutino il titolo nella sua interezza. L'unica cosa che rimane sempre è la sua storia, certo si può revisionare. Ma più cambi il titolo, il suo design e più lo svaluti."

Insomma anche ad uno dei commentatori della WWE non sembra piacere la nuova trovata della dirigenza in merito al suo campione Universale.

Con una cintura che di certo rimarrà nella storia della federazione, nel bene e nel male, in quanto decisamente originale.