La WWE non annuncerà più con anticipo i match dei suoi ppv?



by   |  LETTURE 1561

La WWE non annuncerà più con anticipo i match dei suoi ppv?

Come già riportato in mattinata, la WWE con il proprio patron Vince McMahon in prima linea, ha cominciato una guerra contro i cali di vendite nei ppv della federazione tentando di puntare tutto sul Network personale della federazione, ormai consapevoli che i ppv non riescano più a vendersi da soli come una volta.

Una delle cose strane che sta succedendo ultimamento, però, è che la federazione non annuncia più con molto anticipo come una volta i match di cartello degli eventi speciali, tante volte neanche quelli meno importanti di match vengono pubblicizzati in tempo per l'evento, arrivando così a ridosso del ppv senza sapere gran parte della card, proprio come successo con alcuni degli ultimi ppv di casa Stamford, Hell in a Cell su tutti, la cui card sembra essere stata quasi improvvisata a soli pochi giorni dall'evento.

Secondo quanto riportato da diverse fonti online, prima su tutte la solita voce di Dave Meltzer del Wrestling Observer, la WWE avrebbe adottato proprio questo stratagemma come soluzione alle sottoscrizioni al WWE Network dell'ultimo secondo.

Molti fan infatti aspettano di vedere la card ufficiale ultimata degli eventi speciali dei McMahon per decidere se abbonarsi al Network oppure no, così da cancellare la propria sottoscrizione appena terminato il primo mese, facendo la stessa cosa con tutti i ppv e aspettando solo gli eventi a loro graditi per spendere meno.
Secondo quanto riportato da Meltzer, Vince McMahon avrebbe allora deciso di combattere questa prassi utilizzata dai fan del WWE Universe eliminando gli annunci in anticipo dei match nei suoi eventi principali, arrivando così a ridosso di un ppv senza una card ancora ben delineata, ma annunciando le contese a soli pochi giorno o addirittura ore dalla diretta dell'evento, eliminando il problema delle iscrizioni all'ultimo secondo sul nascere.