Retroscena Dolph Ziggler: "Ecco perché non sono andato più via dalla WWE"



by   |  LETTURE 2519

Retroscena Dolph Ziggler: "Ecco perché non sono andato più via dalla WWE"

Una carriera lunga quasi 15 anni, facendo ciò che hai sempre sognato e trascorrendo le giornate, le settimane e i mesi sostanzialmente sempre nello stesso modo. Fino a che, all'improvviso, il corpo e la mente ti dicono che non ce la fai più. Questo è ciò che ha passato Dolph Ziggler negli scorsi mesi, pensando per la prima volta seriamente di dire basta al wrestling e alla WWE. Poi però qualcosa è cambiato, ed è stato lui stesso a parlarne in un'intervista a 'The Mirror'.

"Sono stato fin troppo fortunato con gli infortuni, ma questo significa che per 11/12 anni senza mai fermarmi avevo bisogno di una vacanza, e di prendermi un po' di tempo per me stesso - ha ammesso il due volte World Heavyweight Champion -. Per due anni di fila avevo lavorato 200 serate all'anno, ed ero arrivato a pensare che ormai era talmente scontato vedermi da non essere più in grado di scaturire emozioni nei fan, positive o negative che siano".

Una piccola crisi d'identità, insomma, di fronte alla quale Ziggler stava seriamente valutando di cambiare vita per la prima volta in quindici anni: "Pensai che dovevo andarmene, dovevo solo andarmene via. Pensavo di fermarmi per almeno un anno o due, e magari anche di più. Ormai la decisione era presa, stavo per andarmene via e proprio in quel momento qualcuno della WWE mi ha contattato dicendomi che avevano bisogno di me. Non li avevo mai sentiti dire di aver bisogno di me più spesso rispetto a qualsiasi cosa abbia sentito da altre compagnie nel corso della mia intera vita, ma è una cosa davvero bella da sentirsi dire. Specie considerando che ho fatto una carriera intera senza che loro in fondo avessero tutto questo bisogno che io ci fossi o meno".