Bray Wyatt reagisce al turn heel di Seth Rollins a WWE Monday Night Raw



by   |  LETTURE 17259

Bray Wyatt reagisce al turn heel di Seth Rollins a WWE Monday Night Raw

Durante l'ultimo episodio settimanale dello show rosso della WWE, Monday Nght Raw, andato in onda come sempre durante la nottata di lunedì su USA Network, uno dei personaggi principali del roster rosso, Seth Rollins, ha lasciato tutti senza parole quando ha attaccato gratuitamente tutti i propri colleghi di reparto, andando ad insultare uno per uno tutti i protagonisti delle Survivor Series e sancendo così di fatto il suo passaggio tra le fila degli heel.

Se durante le scorse settimane Seth aveva già dato alcuni dettagli importanti sul suo cambiamento di attitudine, dall'attacco alla Firefly Fun House di Bray Wyatt mandata poi a fuoco fino all'attacco senza scrupoli ai danni dello stesso Fiend con ogni tipo di oggetto durante Hell in a Cell, nonostante lo stop dell'arbitro senza salvaguardare la salute del proprio avversario, adesso l'Architetto è di fatto diventato heel, nonostante secondo il suo ragionamento lui rimanga nella ragione, agendo solo per l bene di Raw e della WWE.
Dopo i fatti accaduti durante Raw, anche il suo ex avversario Bray Wyatt ha voluto mandare un messaggio a Rollins, sul suo account Twitter, scrivendo:


"Lo sapevo che ce l'avevi dentro di te Seth"

Qualche piccolo indizio sul passaggio di Rollins dalla parte dei cattivi ce l'aveva dato anche la stessa WWE, che durante le settimane scorse aveva continuato a far presenziare lo stesso Universal Champion anche a Raw, nei soliti dark match che la compagnia mette a disposizione del pubblico pagante dell'arena e a cui non aveva però offerto il classico Rollins vs Fiend per il titolo assoluto di Smackdown, rimpiazzato invece da un Drew McIntyre vs The Fiend, segnale che Rollins aveva ormai preso un'altra strada, decisamente più importante per lui.
Non sappiamo per ora cosa riserverà il futuro nè a Rollins nè a Wyatt, ma pare che per entrambi ci siano grandissimi piani in vista del ppv più importante dell'anno WWE: Wrestlemania.