WWE, Vince McMahon furioso con Seth Rollins: non doveva citare CM Punk



by   |  LETTURE 5149

WWE, Vince McMahon furioso con Seth Rollins: non doveva citare CM Punk

Questa notte, durante il promo di inizio puntata di Seth Rollins a Raw, come spesso accade nelle arene, il pubblico ha iniziato ad intonare dei cori per CM Punk e, un po' a sorpresa, The Architect ha risposto citando proprio l'ex wrestler che recentemente è stato ospite di WWE Backstage.

In particolar modo l'ex Universal Champion, con il microfono in mano e volendo rispondere ai cori, ha dichiarato di aver cercato di portare CM Punk lì, nell'arena, ma che era molto dispiaciuto perché lo Straight Edge invece non voleva presentarsi.

Al contrario, ha continuato l'ex membro dello Shield, ha preferito sedersi dietro una scrivania di Los Angeles e parlare di quel cambiamento che ha troppa paura a realizzare. Questa parte, che probabilmente non era presente nel copione creato dai booker per il suo segmento, avrebbe fatto andare su tutte le furie il CEO della federazione di Stamford secondo quanto riportato da Dave Meltzer che, alla Wrestling Observer Radio, ha spiegato che le ragioni sarebbero sostanzialmente due.

La prima, forse più scontata da comprendere, va ricercata nel fatto che, sebbene CM Punk sia ritornato poco tempo fa dopo tanti anni di assenza in un programma della compagnia, non ha ancora firmato alcun contratto "da wrestler" con la WWE.

La seconda motivazione, invece, è strettamente legata alla prima: proprio per questo motivo non si dovrebbe mai promuovere un match che, presumibilmente, non avverrà mai o che, più in generale, non è in cantiere.

Insomma la modalità di gestione del promo di Seth Rollins non sembra proprio essere andato giù a Vince McMahon: ci saranno delle conseguenze per lui nelle prossime settimane?