CM Punk, il dietro le quinte del ritorno in WWE: "Sì, sono nervoso" *VIDEO*



by   |  LETTURE 1000

CM Punk, il dietro le quinte del ritorno in WWE: "Sì, sono nervoso" *VIDEO*

CM Punk ha fatto ritorno in uno show legato alla WWE nel martedì notte americano, facendo irruzione a 'WWE Backstage' nei secondi finali della trasmissione pronunciando poche significative parole che danno appuntamento alla prossima settimana, in cui sarà a tutti gli effetti ospite dello show.

La sua partecipazione al programma era nell'aria da tempo e lo Straight Edge ha mostrato grande tranquillità e sicurezza nei suoi mezzi non appena comparso davanti alle telecamere. Tuttavia il suo viaggio verso gli studi dello show è stato più nervoso di quanto lo si possa pensare, come la stessa Fox ha deciso di documentare in un video-reportage che rappresenta un documento prezioso.

Qui si vede CM Punk nell'ora precedente alla messa in onda di 'WWE Backstage' salire a bordo di una macchina con un berretto in testa e una sciarpa a coprirne quasi interamente il volto per non correre il rischio di essere riconosciuto. Quindi, una volta salito a bordo della vettura, l'ex WWE Champion ha raccontato le sue sensazioni: "Certo, non sarei in grado nemmeno di dirti con una faccia credibile di non essere nervoso. Questo è un mondo che non ho frequentato negli ultimi 5-6 anni, e il fatto che i fan per tutto questo tempo non hanno mai smesso di chiedere a gran voce il mio ritorno aumenta ulteriormente il tutto".

Quindi finalmente si aperto in un sorriso, seppur con una tensione ancora evidente: "Quindi, anche se effettivamente non è che io stia tornando a lottare, tutto questo è un... dai, sembra roba grossa, sai? Però dai, essere nervosi è una cosa buona, se non sei nervoso significa che non ti interessa abbastanza renderlo qualcosa di entusiasmante, e io ho intenzione di fare qualcosa di entusiasmante".

A questo punto CM Punk ha anche spiegato più nel dettaglio la trattativa che lo ha condotto a tornare a collaborare con la WWE dopo cinque anni e mezzo dal suo addio risalente alla Royal Rumble 2014. Per leggerlo potete cliccare QUI.