La WWE trema: diverse Superstar in partenza dopo l'incidente arabo


by   |  LETTURE 13030
La WWE trema: diverse Superstar in partenza dopo l'incidente arabo

Dopo avervi riportato tutti i vari risvolti avuti dalla WWE dopo l'incidente diplomatico avuto in Arabia Saudita, dove la crew della federaione è rimasta pressochè "sequestrata" per oltre 24 ore in hotel senza poter prendere il volo per tornare a casa, diverse varie voci non fanno altro che infangare quello che sembra ormai un rapporto logoro tra il roster degli atleti WWE e la dirigenza della compagnia, capeggiata dal patron Vince McMahon.

Se diverse Superstar hanno già detto che non torneranno mai più in terra saudita per scongiurare episodi simili, c'è qualcuno che avrebbe già paventato addiritura l'addio alla compagnia della famiglia McMahon, per essersi sentito decisamente abbandonato dalla parte opposta del globo mentre il proprio capo era già tornato a casa da diverse ore. Secondo quanto riportato da Dave Meltzer del Wrestling Observer, diverse Superstar avrebbero parlato con lui, dichiarandosi decise a lasciare la federazione appena si colcuderà il proprio contratto e qualcuno starebbe pensando addirittura di chiedere il rilascio anticipato dai propri doveri, per via dei problemi riscontrati e a quanto pare non risolti dallo stesso Chairman WWE.
In merito alla situazione disastrosa del locker room WWE, Meltzer ha aggiunto:

"Molte persone (all'interno della WWE) mi hanno detto che non ci torneranno per niente al mondo.

Altre persone mi hanno detto che non vedono l'ora di lasciare la compagnia. Adesso non so se è un pensiero a caldo e magari tra un paio di mesi cambieranno idea. Non so neanche se succederà qualcosa già a Raw dove le Superstars si riuniranno tutte insieme..

."

Durante il solito podcast del WON, Meltzer ha inoltre annunciato come ci fosse la stessa WWE dietro le parole di AJ Styles, il quale avrebbe confermato il problema tecnico dell'aereo, smentendo la delicata situazione venutasi a creare tra il principato arabo e la dirigenza della federazione di Stamford.

La WWE, infatti, avrebbe chiesto ai proprio atleti di registrare alcuni video nel quale gli stessi wrestler confermassero i problemi meccanici dell'aereo. Richiesta che è però caduta nel vuoto se non per il solo Styles, per via del grande malumore generato dai problemi che hanno portato gli atleti ad attendere oltre 24 ore prima di tornare negli States.