Disastrosi risultati della WWE in Inghilterra, battuti perfino da Impact



by   |  LETTURE 4130

Disastrosi risultati della WWE in Inghilterra, battuti perfino da Impact

Con l'avvento di Vince McMahon Jr alla guida della WWE ormai diverse decine di anni fa, figlio del grande Vincent McMahon Sr., anche lui uomo tutto d'un pezzo con radici legate al wrestling in maniera viscerale, abbiamo avuto un piano di espansione globale della federazione di famiglia veramente pazzesco, arrivando a fare tour addirittura in ogni parte del mondo: dall'Europa alla Cina, passando per l'Australia e la Nuova Zelanda.

Il continuo evolversi su scala mondiale della WWE è sempre stato uno degli sforzi più grandi che la compagnia abbia compiuto ogni anno, tanto da arrivare a stringere un accordo di diversi anni anche con il principato dell'Arabia Saudita; accordo che vale centinaia di milioni di dollari.
Quello che però la WWE non si aspettava, era il grandissimo e gravissimo calo avuto durante le ultime settimane in terra inglese, dove si è visto un crollo vertiginoso degli ascolti, soprattutto di Monday Night Raw, sulle tv anglosassoni.

Entrando nel dettaglio, possiamo vedere come l'ultima puntata dello show rosso di questa settimana ovvero il ventunesimo episodio, sia stato seguito solamente da 3000 persone, a differenza di quello dello show blu che è stato seguito in tv da ben 23000 persone.
Per fare un paragone che spiazzerà diversi fan, Impact Wrestling, programma sullo stesso filone della WWE ha totalizzato nella stessa settimana un totale di 77000 persone e la AEW invece ha addirittura sfondato quota 230000, arrivando ad un +77% rispetto alla WWE.

Un crollo decisamente inaspettato e doloroso quello della WWE in terra inglese che fa di certo preoccupare la dirigenza in merito al suo seguito nella terra della Regina Elisabetta e che dovrà per forza di cose rimettere mano ai suoi show per renderli più appetibili anche oltreoceano.