Bray Wyatt a SmackDown? Non troppo: la WWE lo manderà ancora a lungo a Raw


by   |  LETTURE 5046
Bray Wyatt a SmackDown? Non troppo: la WWE lo manderà ancora a lungo a Raw

Seth Rollins vs Bray Wyatt, a Crown Jewel, con il palio il titolo di WWE Universal Champion: ma come è possibile dal momento che dopo il Draft il campione è a Raw, il suo titolo è a Raw e lo sfidante è finito a SmackDown? Semplice, facendo finire lo sfidante a SmackDown...

ma non troppo. In tanti, tra fan e addetti ai lavori, si sono chiesti come la WWE avrebbe gestito la faida tra Rollins e il suo grande avversario, con la doppia incarnazione dell'inaffondabile Fiend e dell'amabile Bray.

Una risposta arriva spulciando il sito WWE.com, in cui la compagnia di Stamford ha ovviamente già iniziato a promuovere gli show del prossimo futuro e, insieme alla prevendita dei biglietti, ha annunciato quali Superstar dovrebbero prendere parte ai vari eventi.

Ebbene, arrivando fino alla fine dell'anno è possibile notare come Bray Wyatt sia destinato a prendere parte a Raw ancora molto a lungo: la sua presenza nello show rosso è stata infatti annunciata dalla stessa WWE per le puntate del 21 ottobre (a Cleveland), 28 ottobre (a Saint Louis), 4 novembre (a Long Island), 18 novembre (a Boston) e 25 novembre (a Chicago, quest'ultima prevista per il giorno successivo alla disputa delle Survivor Series).

Da notare invece che nello stesso periodo Wyatt potrebbe non prendere parte a ogni singola puntata di SmackDown, essendo stato annunciato per quelle del 25 ottobre (Kansas City), 1 novembre (Buffalo), 22 novembre (Chicago), mentre invece il suo nome non compare nelle promozioni delle puntate del 8 novembre (Manchester, in Gran Bretagna), 15 novembre (Philadelphia) e 29 novembre (Birmingham, in Alabama).

Sembra proprio che siano le Survivor Series del 24 novembre l'evento che potrebbe riportare il tutto alla normalità: dopo quello show, con una nuova settimana a "brand invertiti", Bray sembra infatti destinato a ricomparire solo a SmackDown e mai più a Raw.

La sua presenza è stata infatti garantita per gli show di venerdì 6 dicembre (Fayetteville), 13 dicembre (Milwaukee), 20 dicembre (Brooklyn) e 27 dicembre (Detroit), mentre non appare più in quelli del lunedì, vale a dire il 2 dicembre (Nashville), 9 dicembre (Greenville) 16 dicembre (Des Moines), e anche martedì 17 dicembre, quando a Sioux City sarà preregistrata la puntata natalizia.

Un altro mesetto di caos, insomma, poi finalmente la faccenda tra Seth Rollins e Bray Wyatt dovrebbe essere stata superata e soprattutto The Fiend sarà libero di scorazzare (e seminare il panico) in quel di SmackDown.