WWE e la Draft all'orizzonte: ritorna un tag team dimenticato


by   |  LETTURE 2381
WWE e la Draft all'orizzonte: ritorna un tag team dimenticato

La puntata di Raw dell'ultima notte è stata piena di segmenti interessanti che hanno catturato la curiosità dei telespettatori tra ritorni inaspettati, match entusiasmanti e sfide per il prossimo PPV Hell in a Cell.

Ma c'è un segmento che è passato quasi inosservato nonostante abbia rivelato il ritorno di un tag team semi-dimenticato. Al tavolo di commento, Michael Cole stava parlando dell'imminente Draft del 11-14 ottobre e con ciò ha mostrato un video di ri-presentazione degli AOP:

Gli Authors of Pain hanno effettuato un promo sottotitolato nel quale hanno lanciato un avvertimento all'intera categoria di coppia, assicurando che li vedremo presto di nuovo in azione.

Dopo una discreta carriera a NXT, coronata con i titoli di coppia, gli AOP hanno avuto un percorso discontinuo a Raw: dopo essersi liberati del loro manager Paul Ellering il giorno del proprio debutto durante la notte post-WrestleMania 24, Akam e Rezar sono stati persi tra l'immenso roster ed hanno goduto di un momento di gloria solo lo scorso autunno, quando sono stati affiancati a Drake Maverick e quando hanno vinto i Raw Tag Team Championships.

Il duo è rimasto lontano dalle scene per diverso tempo a causa di un infortunio al ginocchio di Akam, con Rezar che nel frattempo ha iniziato a combattere a Main Event. Come affermato da loro stessi nel promo della scorsa notte, gli Authors of Pain non combattono in TV da prima di WrestleMania, probabilmente per una mancanza di piani per loro; in realtà questo non è del tutto esatto perché, oltre ad aver lottato in un live event di SmackDown ad inizio luglio, hanno preso parte alla 50-Man Battle Royal di Super ShowDown in Arabia Saudita.

Secondo alcune voci, gli AOP sono stati seriamente presi in considerazione per partecipare al Tag Team Gauntlet Match che si è tenuto qualche settimana fa e che ha visto Robert Roode e Dolph Ziggler guadagnarsi una title shot a Clash of Champions, ma alla fine l'idea è stata scartata per permettere ai due di avere un ritorno più significativo ed una ricostruzione dei personaggi più accurata.