Paul Heyman quanto ha influito sul Main Event di Clash of Champions?


by   |  LETTURE 906
Paul Heyman quanto ha influito sul Main Event di Clash of Champions?

La scorsa notte è andato in scena l'ultimo Pay-Per-View targato WWE, Clash Of Champions 2019 (qui tutti i risultati), con il Main Event che è stato il match per l'Universal Title tra Seth Rollins e Braun Strowman, dove il campione ha mantenuto la cintura schienando dopo un'intensa e cruenta battaglia lo sfidante, il quale era stato fino a poche ore prima campione di coppia insieme a lui.

A detta di molti questo ppv ha risentito moltissimo della scrittura di Vince McMahon, ma per quanto riguarda questo incontro sembra che la mano di Paul Heyman sia stata decisiva: il Direttore Esecutivo di Raw, infatti, secondo quanto riporta Dave Meltzer, ha influito moltissimo nella creazione e stesura dell'incontro, il quale aveva un unico obiettivo: preservare lo status di "Monster Among Man" di Strowman pur facendolo perdere.

Effettivamente nel PPV è accaduto proprio questo: l'ex membro della Wyatt Family ha perso entrambi gli incontri ai quali ha preso parte, ma alla fine dell'evento agli occhi del pubblico è sembrato quasi rafforzato in termini di status.

Heyman, dunque, sembra esserci riuscito con due mosse: la prima, è stata quella di far schienare Seth Rollins da Robert Roode, approfittando di un colpo inferto proprio da Strowman per sbaglio al partner. Il secondo, invece, è stato quello di far compiere il pin vincente al campione dopo ben 4 Curb Stomp ed una Pedigree, mosse finali considerate molto forti e distruttive in chiave mark.

Insomma, la mano di Paul Heyman si è sentita eccome in questo ultimo match che ha di fatto chiuso Clash Of Champions, rafforzando lo status di entrambi i lottatori, sebbene in maniera diversa. Per il fidanzato di Becky Lynch, che è stata multata al termine dello show, adesso il nuovo avversario sarà The Fiend, Bray Wyatt, che lo ha attaccato non appena il match è terminato: come verrà gestita questa nuova storyline? E soprattutto, quanto margine di manovra avrà l'uomo per far mostrare le sue idee?