La WWE multa pesantemente Becky Lynch dopo Clash of Champions: ecco perché


by   |  LETTURE 6663
La WWE multa pesantemente Becky Lynch dopo Clash of Champions: ecco perché

Le rose sono rosse, il cielo è blu, Kevin Owens viene licenziato dalla WWE e Becky Lynch viene multata (o alla peggio arrestata). Ci sono schemi che a quanto pare rimangono irrinunciabili per il team creativo di Stamford, tra cui quello secondo cui la lottatrice irlandese a causa della sua "natura ribelle" si mette nei guai con la legge.

E qualcosa del genere è avvenuto anche a Clash of Champions, dove ha affrontato Sasha Banks in uno dei match probabilmente più attesi e dall'esito meno scontato dell'intera card dell'evento (per scoprire chi abbia vinto potete CLICCARE QUI).

Ebbene, nel corso della contesa con la Boss, Becky a un certo punto ha colpito l'arbitro con una sedia. Ma non l'ha fatto di proposito, bensì in maniera del tutto involontaria dato che in realtà l'obiettivo del suo attacco doveva essere la sua rivale (stiamo ovviamente parlando in keyfabe).

Eppure la WWE ha deciso che questo tipo di gesto, che si vede praticamente quasi ogni mese e i cui precedenti sono praticamente infiniti, non era accettabile. In queste ore è stata infatti diffusa una nota ufficiale tramite cui si informa che Becky è stata multata per 10000 dollari "per avere inavvertitamente colpito l'arbitro con una sedia":


Perché questa multa? E soprattutto perché applicarla ora e non tutte le volte che un arbitro viene colpito (per di più involontariamente) da un lottatore nell'arco di un match? Probabilmente lo scopriremo nelle prossime ore, e c'è da scommettere che questa multa possa essere presto utilizzata anche in chiave storyline.