Kevin Owens: clamoroso ritorno al passato dopo i fatti di SmackDown?


by   |  LETTURE 3497
Kevin Owens: clamoroso ritorno al passato dopo i fatti di SmackDown?

Possibile rivoluzione in vista in quel della WWE, con la puntata di SmackDown che potrebbe aver dato vita a uno scossone dietro cui ci sarebbe una novità rivoluzionaria, se davvero fosse portata fino in fondo. Tale novità riguarda Kevin Owens, che nell'edizione di SmackDown andata in onda dal Madison Square Garden di New York è stato impegnato semplicemente come arbitro, avendo diretto la contesa tra Shane McMahon e Chad Gable.

Tale match però non si è certo concluso in maniera serena, generando una grave conseguenza: il licenziamento del Prizefighter. Ovviamente tale licenziamento non è reale, ma solo frutto di una storyline: Kevin Owens continua a essere al centro dei progetti della WWE, di cui in questi mesi è divenuto anche uno dei lottatori più tifati.

A fare effetto, però, è la possibile conseguenza che potrebbe avere ora l'allontanamento del canadese dallo show blu della compagnia. Se già in passato il posto di lavoro di KO era stato infatti messo in discussione, ma poi sempre riconquistato tramite la vittoria di incontri a stipulazione speciale o imboscate nelle varie arene in cui si tenevano gli show, stavolta potrebbe esserci dietro qualcosa di diverso e davvero clamoroso: un ritorno di Owens a NXT.

L'ex Universal Champion in queste ore ha infatti pubblicato un intervento su Twitter in cui sembra suggerire questa ipotesi: ha infatti pubblicato un semplice post recante la scritta "14-24-20" E nell'alfabeto inglese la 14esima lettera è la "N", la 24esima la "X", la 20esima la "T", dando quindi vita a "NXT":


In più Owens ha anche pubblicato un'immagine, in cui dice di aver fotografato "sua figlia con il suo amichetto"

Che però altri non è se non Tommaso Ciampa, che di NXT era il campione prima di doversi fermare a causa di un grave infortunio al collo:


Insomma, che Kevin Owens possa davvero ripartire da NXT? Se così fosse sarebbe una novità di portata epocale, dato che mai la WWE aveva trasferito dal main roster a NXT lottatori affermati e soprattutto al picco della popolarità, ma casomai atleti in cerca di rilancio (come avvenuto nel corso degli anni a Zack Ryder, Tyler Breeze, Fandango).

Questa eventuale decisione, invece, eleverebbe notevolmente lo starpower di NXT e andrebbe anche in parte a smentire l'indicazione secondo cui tale show continua a rappresentare nei piani della WWE un "territorio di sviluppo" e non un terzo roster vero e proprio.

Il tutto in sospetta coincidenza con il debutto televisivo su Usa Network mentre la AEW si prepara a lanciare il suo show settimanale proprio al mercoledì, la notte di NXT...