Messaggio alla WWE da un veterano: "Non voglio più stare in panchina"


by   |  LETTURE 7327
Messaggio alla WWE da un veterano: "Non voglio più stare in panchina"

La WWE dispone di moltissimi lottatori, soprattutto nel main roster, e non a ognuno di loro è permesso di essere costantemente al centro della scena come meriterebbe. E quindi un periodo di oblio può capitare anche a uno tra i più esperti e decorati tra loro.

Si tratta di Matt Hardy, sostanzialmente fermo a causa di un infortunio non suo (quello del fratello Jeff Hardy) e che ultimamente tra uno scherzo a Chris Jericho e l'altro sta con una discreta frequenza facendo sentire la sua voce, per sottolineare alla WWE la sua volontà di essere preso maggiormente in considerazione.

Il suo ultimo intervento è stato di fatto la risposta a un fan, che lo ha definito un wrestler talentuoso ma che potrebbe rendere addirittura di più come promoter o nel team creativo. Del resto Matt ha già lavorato per la WWE come producer, e lo ha fatto nel periodo in cui a sua volta era fermo per infortunio.

Questo però non ha spento in alcun modo la sua voglia di esibirsi come wrestler, anzi. "Grazie Sam, apprezzo le tue parole - ha risposto infatti Matt al suo fan -. Non posso dire di essere in disaccordo con te. Ma per i pochi anni che mi restano come performer sul ring, voglio spaccare deretani e dare il mio contributo all'industria, non starmene seduto in panchina":


Un messaggio quindi piuttosto diretto, una volta ancora, a Vince McMahon e al resto della dirigenza WWE: questo Matt Hardy non vuole restarsene seduto in disparte mentre le storyline della compagnia vanno avanti senza di lui.