Eric Bischoff-WWE, tutto a posto? Restano dubbi sul suo ruolo a SmackDown



by   |  LETTURE 1103

Eric Bischoff-WWE, tutto a posto? Restano dubbi sul suo ruolo a SmackDown

Se in queste settimane si continua a parlare con insistenza di Paul Heyman a Raw, delle sue decisioni, dei suoi interventi sul booking e addirittura sui lottatori che rappresenterebbero i suoi prediletti nel roster rosso, c'è un'altra figura su cui continua a dominare la confusione e il silenzio.

Si tratta del suo emulo di SmackDown: quell'Eric Bischoff che dello show blu è direttore esecutivo e pure non si capisce con esattezza di cosa si stia occupando in questa lunga fase estiva.

La sensazione generale era che iniziasse fattivamente a prendere decisioni dopo SummerSlam, ma non sono arrivate più conferme in tal senso. Della situazione si è quindi tornato a occupare Brad Shepard, che pure nelle ultime settimane ha fatto discutere per diverse "voci di corridoio" poi non confermate.

Lo storico corrispondente di 'Bodyslam.net' è in ogni caso tornato sull'argomento Bischoff e vi diamo conto di ciò che ha affermato: citando una fonte interna alla WWE, Shepard ha affermato che a tutti gli effetti Bischoff si sta occupando di molto poco nell'attuale panorama di SmackDown, e che a questo punto il suo potere potrebbe diventare effettivamente significativo solo in concomitanza con il passaggio di SmackDown alla Fox, che come sappiamo avverrà il 4 ottobre.

"Secondo una fonte interna alla WWE - ha infatti scritto su Twitter - c'è un crescente scetticismo all'interno della compagnia sul significato del ruolo ricoperto da Eric Bischoff. Finora non è stato in grado di apportare reali modifiche a SmackDown e mi è stato detto che non sta facendo 'un c... di niente'. Questa sarà una dinamica che vedremo evolversi nella Fox":
 


Sarà davvero così? Non resta che attendere qualche settimana e capire se ci saranno ulteriori conferme (o magari smentite) da parte della WWE, di Bischoff stesso o anche solo da altre fonti. Per ora a dominare è soprattutto il mistero.