WWE verso la cancellazione "silenziosa e inesorabile" della Wild Card Rule



by   |  LETTURE 4181

WWE verso la cancellazione "silenziosa e inesorabile" della Wild Card Rule

La Wild Card Rule in WWE è stata istituita da Vince McMahon in una puntata di Raw di inizio maggio e poche volte come in questo caso la storyline sembra aver raccontato una vicenda molto simile alla realtà: pare infatti che non solo Vince si sia assunto il compito di presentare (in maniera peraltro piuttosto confusa) la novità al pubblico dello show rosso e del mondo, ma anche che questa innovazione sia stata fortemente voluta proprio da lui in persona.

Peccato che tale caotica regola (secondo cui 3-4 lottatori di Raw possono ogni settimana prendere parte a SmackDown e viceversa, con numeri che peraltro non sono mai stati proprio certi) sembri non piacere proprio a nessuno, lottatori inclusi: recentemente infatti anche Kevin Owens ha provato a difenderla pubblicamente, riuscendoci solo in parte, e perfino un'aziendalista come Seth Rollins ha affermato senza giri di parole di non vedere l'ora che sia abolita.

E proprio questo sembra essere il progetto della WWE: eliminare la Wild Card Rule in maniera lenta e progressiva con il trascorrere delle settimane, in cui sarà utilizzata sempre meno fino a sparire, con la speranza che gli spettatori quasi non se ne accorgano. "Lo faranno in maniera silenziosa e inesorabile - ha asserito Tom Colohue di 'Sportskeeda' -, non ci saranno grandi annunci o cose del genere. Il fatto è che tantissime persone non vedono l'ora che finisca, tra aziende, sponsor, dirigenti e anche gli atleti".

Vedremo ora se e quando questo progetto inizierà a prendere concretamente piede, anche se l'ipotesi più accreditata è che a questo punto il processo inizi a partire dalle puntate di Raw e SmackDown post-SummerSlam.