Quella volta in cui la WWE tentò di "rubare" un booker alla UFC

A distanza di anni, Dave Meltzer rivela di quando Vince McMahon tentò di strappare con le unghie e con i denti un importante addetto ai lavori alla rivale UFC

by Roberto Trenta
SHARE
Quella volta in cui la WWE tentò di "rubare" un booker alla UFC
© Ariel Helwani Twitter/Fair Use

Una delle più importanti aziende nate nell'ultimo periodo negli Stati Uniti d'America, risponde al nome di TKO Group, ovvero il gruppo che gestisce il 51% delle azioni della WWE e allo stesso tempo anche il 51% delle azioni della UFC, con la Endeavor di Ari Emanuel che ha comprato entrambe le aziende di Dana White e di Vince McMahon, rendendo un vero monopolio la questione dello sport d'intrattenimento mondiale.

Dopo aver visto questa clamorosa vendita, con la WWE che d'ora in poi non sarà più in mano alla famiglia McMahon, riemergono delle vicissitudini passate tra la compagnia di White e quella di McMahon, con il noto giornalista Dave Meltzer, che in uno dei suoi ultimi aggiornamenti ai microfoni della sua Wrestling Observer Newsletter, ha voluto raccontare questo particolare aneddoto.
Come rivelato anche dalle pagine di Ringside News, infatti, c'è stato un periodo in cui Vince McMahon guardava alla UFC come alla compagnia da battere e per farlo, c'è stato anche un frangente in cui Vince ha tentato di soffiare uno dei numeri uno della compagnia di MMA.

In merito a questa faccenda, legata a Joe Silva, uno dei matchmaker più importanti del mondo e dell'organizzazione delle MMA, Meltzer ha affermato:

"E' divertente, perché non penso di aver mai riportato questa cosa che è uscita fuori tra la WWE e Joe Silva. Non so per quale motivo alla fine la cosa non sia andata in porto. Non so se per problemi creativi, altro o se per cose amministrative, esecutive o chissà che altro. Io conosco l'intera storia e vi dirò che si tratta degli inizi degli anni 2010, non più tardi. Oh, la UFC era già una compagnia a sè stante e Joe Silva aveva già vinto il booker of the year award quando è successo tutto questo. Sì, era così e la UFC andava alla grande".

In pratica, con il continuo del suo racconto, Dave Meltzer ha rivelato come Vince McMahon abbia cercato di fare carte false per portarsi i servigi di Slva in WWE, vista la grandissima capacità del booker di creare incontri da copertina, facendo appassionare i fan alle storyline e alle storie vere dei combattenti chiamati in causa, ma come abbiamo visto, alla fine non c'è riuscito.

Dana White ed il nuovo rapporto con Vince McMahon

Proprio qualche ora fa, lo stesso presidente della UFC, Dana White, aveva parlato del suo rapporto con Vince McMahon, rivelando come diversi anni fa, il Chairman WWE fosse veramente terribile nei suoi confronti. Intervistato dai microfoni di Sports Illustrated, con tale intervista che è finita anche sulle pagine di Wrestling News, Dana White ha affermato:

"La mia storia con Vince non è una delle migliori. Ha cercato di fot**rmi svariate volte per nessuna ragione, solo ed esclusivamente per fot**rmi. Ma questo è il passato. Adesso Vince ed io siamo alleati, nessuno è un partner migliore di Vince.
Quando sembri essere un suo nemico, lui ti osteggia in ogni modo, anche solo per il pensiero di essere un suo nemico, ti caccia con una furia cieca. Ma una volta che siete alleati, Vince è un incredibile partner. Con Triple H e Stephanie è sempre stato grandioso lavorare. Abbiamo avuto sempre tutti quanti una grande relazione, sempre anche quando non eravamo alleati, in passato. Ma la storia più incredibile è la relazione avuta con Vince McMahon
".

Ufc Dave Meltzer Vince Mcmahon
SHARE