Kurt Angle elogia Hulk Hogan: "Il 98% del business e' lui. E mi fece un grande favore"

L'Eroe Olimpico ha raccontato un interessante episodio risalente ormai a 15 anni fa.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Kurt Angle elogia Hulk Hogan: "Il 98% del business e' lui. E mi fece un grande favore"

Kurt Angle elogia Hulk Hogan e lo fa senza se e senza ma.

I due furono protagonisti di un'intensa rivalità quindici anni fa, che l'Eroe Olimpico ha voluto rievocare in una sessione di domande e risposte su Reddit.

Al termine della quale l'immagine che ne esce del Real American sembra molto diversa da quella che ci ha accompagnato per decenni.

"Non pensavo che Hulk avrebbe accettato di farmi vincere - l'ammissione di Angle -. All'epoca stavo parlando dell'incontro in un meeting con Vince McMahon e a quel punto nella stanza entrò anche Hulk Hogan.

Vince voleva che ci fossimo tutti e due e iniziammo a guardarci uno negli occhi dell'altro. Fu un incontro molto intenso, io e Hogan eravamo talmente vicini che le nostre ginocchia potevano toccarci. Vince invece era accanto a noi.

Abbiamo continuato a fissarci fino a che Vince non ha detto che quella sera Terry avrebbe dovuto battere la mano per terra e cedere alla mia presa finale".

A quel punto esplose la vera tensione. "Terry si fermò per cinque secondi, poi mi guardò e mi disse che l'avremmo fatto.

Rimasi sotto shock, perché all'epoca si diceva che Terry avesse problemi a farsi battere dagli avversari, ma non era affatto vero. Dal mio punto di vista tutte quelle voci fecero un volo giù dalla finestra. Non so se erano vere o false, ma io non ci credo", ha ricordato Angle.

Che poi è andato oltre: "Non solo penso che Hogan abbia sempre rappresentato il meglio per il business, ma addirittura lui è stato e ancora è il business.

Nel 98% dei casi ha dovuto trionfare nei suoi match, perché il meglio per il business era questo. E non credo che abbia mai deciso di fare qualcosa per motivi diversi dal meglio per il business. Semplicemente sono convinto che abbia sempre fatto la cosa più giusta, solo che in quasi tutti gli incontri che ha disputato la cosa migliore da fare era che vincesse.

Ecco perché non ho e non ho mai avuto nulla contro di lui. E per la sua scelta di cedere quella notte lo rispetto ancora di più".

Kurt Angle Hulk Hogan
SHARE