Luke Harper furioso: " Lavorare con la Wyatt Family ha rovinato la mia carriera"

Intervista frustrante quella a cui ha preso parte l'ex Intercontinental Champion della WWE

by Roberto Trenta
SHARE
Luke Harper furioso: " Lavorare con la Wyatt Family ha rovinato la mia carriera"

Durante una delle sue ultime interviste rilasciate alla testata Fox Sports, in vista dell'evento piàù grande del mondo del wrestling, Wrestlemania, al quale pare che Luke Harper potrebbe non partecipare, o quanto meno non in un match importante, lo stesso ex membro della Wyatt Family ha così parlato del suo recente passato con la stable, che a suo dire ha letteralmente rovinato il suo personaggio rendendolo anonimo e sconosciuto.

Durante l'intervista, infatti, Harper ha detto: "Sinceramente non lo so ancora in cosa sarò coinvolto a Wrestlemania, ancora non mi è stato comunicato nulla, sempre che io ci sia. Non penso abbiano pensato a nulla in cui io ero già preventivato, non faccio parte dei loro progetti e comunque anche se lo fossi stato non sarebbe stato di certo un match titolato o da main card.

E' molto frustrante essere arrivati ad una situazione del genere. Anche lavorare con la Wyatt Family ha portato a questo piurtroppo. Rientrare nella Family dopo l'infortunio è stata la cosa più deleteria che potessi fare, non sono diventato assolutamente una star della WWE come gli altri.

Sono diventato assolutamente anonimo, tanto che mi scambiano spesso con Bray Wyatt o Erick Rowan, perchè la gente non mi riconosce nemmeno. La cosa è molto frustrante, perchè io come tutti gli altri ho lavorato duro insieme al gruppo, per creare qualcosa di innovativo e sempre attraente, non sono una persona esterna alla compagnia.

" Non si sa se l'atleta ha parlato in kayfabe cercando di mantenere il proprio personaggio una volta uscito dalla stable o se ci fosse del vero risentimento nelle sue parole, sta di fatto che molti fan vedono come vera e reale la situazione descritta da Harper, il quale sta andando incontro ad un periodo di assoluto anonimato, che potrebbe portarlo anche fuori dalla WWE in tempi neanche tanto lunghi.

SHARE