Singolare spiegazione dietro l'angle di apertura della scorsa puntata di Raw

La dirigenza WWE ha in mente strane idee sul personaggio di Samoa Joe

by Roberto Trenta
SHARE
Singolare spiegazione dietro l'angle di apertura della scorsa puntata di Raw

Come visto durante l'ultima edizione di Monday Night Raw andata in onda lunedì scorso, l'episodio dello show rosso si è aperto con un segmento che vedeva la firma di un contratto a tempo pieno proprio per il roster di Mick Foley e Stephanie McMahon del nuovo scagnozzo di Triple H: Samoa Joe.

Come ampiamente visto però, Joe non era vestito con il suo classico attire, ovvero i pantaloncini bicolore con cui lotta, ma era invece vestito con un elegante abito dal taglio italiano.
Per diversi fan la cosa è risultata strana, soprattutto pensando al fatto che Joe non ha mai indossato on-screen abiti simili, ma comunque si pensava che tale scelta fosse solo per l'importanza dell'incontro.

A dare una spiegazione tutto fuorchè scontata invece, ci ha pensato il Wrestling Observer, il quale durante il suo solito podcast ha dichiarato che la dirigenza WWE ha volutamente fatto vestire così il due volte NXT Champion per farlo sembrare un sicario della Mafia, aumentando così l'heat nei suoi confronti e in quelli di Triple H, suo mentore e a questo punto anche "mandante", che spedisce il proprio scagnozzo a fare "il lavoro sporco" per non sporcarsi le proprie mani.

Ricordiamo inoltre che la WWE, dopo l'infortunio di Seth Rollins, patito proprio contro il Samoan Submission Machine, ha preso subito la palla al balzo addossando la "colpa" proprio sul samoano, aumentandone l'heat nei confronti del pubblico.
E' ormai cosa nota il volere dei dirigenti WWE di far diventare Joe uno dei più grandi Top Heel di tutta la federazione, per questo la dirigenza si sta già ampiamente muovendo in questa direzione.

Raw Samoa Joe
SHARE