Rivoluzione Goldberg: la WWE gli cambia i piani per Royal Rumble e WrestleMania

Quella che doveva essere solo una faccenda privata con Brock Lesnar potrebbe ora tramutarsi in qualcosa di molto più grosso per Da Man.

by Marco Enzo Venturini
SHARE
Rivoluzione Goldberg: la WWE gli cambia i piani per Royal Rumble e WrestleMania

Roman Reigns e Goldberg cambiano clamorosamente i piani in WWE. E il loro segmento finale a Raw, nella puntata andata in scena lunedì notte da Tampa, potrebbe riscrivere non solo la Royal Rumble ma anche WrestleMania e forse il loro intero 2017.

Come noto, WrestleMania è l'avvenimento centrale nella stagione della WWE.

E ogni anno si punta a organizzare la migliore edizione di sempre. In più quest'anno a Stamford vogliono in ogni modo riscattare il disastroso 2016 caratterizzato dal crollo degli ascolti proponendo a Orlando uno show davvero indimenticabile.

Proprio per questo motivo la card sembra soggetta a continue modifiche e nelle ultime ore potrebbe essere pronta a decollare una di queste. Di portata però colossale.

Il ritorno di Goldberg ha superato le attese della WWE.

Da Man è stato sostenutissimo dal pubblico sin dalla prima apparizione nello scorso ottobre e in più ha mostrato una tenuta fisica decisamente superiore rispetto alle attese. Ecco perché la sua faida con Brock Lesnar non si è conclusa alle Survivor Series (con tanto di clamoroso match finito in un minuto e mezzo), con i due che si sono dati appuntamento alla Royal Rumble.

Intanto però in WWE si sono resi conto che questo Goldberg potrebbe fare comodo anche al di fuori dell'eterna rivalità con The Beast Incarnate.

Il segmento di Raw, in cui per la prima volta ha sfidato apertamente Kevin Owens o Roman Reigns parlando di match titolato a WrestleMania, va proprio in questa direzione.

Per la prima volta nel corso della sua seconda vita in WWE, infatti, Goldberg ha tenuto un promo non incentrato su Brock Lesnar, ma in generale sui possibili successi tra le corde del ring.

In particolare il riferimento alla cintura di Universal Champion non è mai stato così diretto. Ecco perché fonti americane tra cui 'Inquisitr' sono convinte che il tanto atteso match con il cliente di Paul Heyman possa essere rimandato e non avere luogo dove tutti davano per scontato, cioè a WrestleMania.

Vince McMahon continua a puntare su Roman Reigns come volto del presente e del futuro della WWE e il boato di Tampa non è certo passato inosservato ai vertici della federazione.

Così, dopo che a lungo si è parlato di mandarlo contro Braun Strowman al Grandaddy of Them All e in seguito si era mormorato addirittura di un match con l'Undertaker, ora potrebbe essere proprio Goldberg il rivale del Mastino nella notte più importante dell'anno.

Il nuovo progetto in casa WWE, aggiunge 'Inquisitr', sarebbe quello di far vincere il titolo a Roman Reigns in quel della Royal Rumble, con Goldberg che invece si aggiudicherebbe la rissa a trenta uomini.

Ne conseguirebbe un incontro valido per la cintura di campione universale tra i due a WrestleMania, incontro che si pensa possa essere decisamente più accattivante rispetto agli altri fin qui presi in considerazione.

A quel punto anche tutti i piani per i mesi successivi andrebbero a cambiare, con Brock Lesnar che certamente vorrebbe reinserirsi nel discorso e che potrebbe in qualche modo diventare l'ago della bilancia nell'assegnazione dell'ambito titolo.

Royal Rumble Wrestlemania Brock Lesnar
SHARE