WWE NEWS

Paul Heyman chiama Conor McGregor in WWE: "Gli faccio da avvocato"

-  Letture: 2118
by Marco Enzo Venturini

Il rappresentante di Brock Lesnar vuole tentare un'operazione simile con 'Notorious'. E ai wrestler che gli fanno guerra fa sapere: "Sono dei rosiconi".

Conor McGregor in WWE con Paul Heyman come rappresentante? Fantawrestling, per ora. Ma l'ex presidente della ECW in queste ore sembra volerci provare sul serio, come confermano alcuni suoi interventi social e soprattutto un'intervista in cui ha parlato a cuore aperto della sua opinione su 'Notorious'.

Lo ha fatto nel corso di 'Bring It To The Table', quando è tornato sulle polemiche scaturite dopo le frasi anti wrestling pronunciate nei mesi scorsi dalla stella della UFC: "Chi ha iniziato una guerra personale contro di lui non è altro che un rosicone.

Parlano di lui, lo chiamano per non e il risultato non è nient'altro che grande pubblicità gratis per lui. Lui invece non ha chiamato nessuno per nome, perché ha già una sua piattaforma. Il fatto di essere così sponsorizzato da attrazioni da box office come i lottatori della WWE lo rende un'attrazione da box office ancora più di quanto già non sia.

In WWE c'è chi spende la propria fama parlando di Conor. Davanti al quale mi levo il cappello, perché è riuscito a fregare tutti. Tranne me e Brock Lesnar ovviamente".

Il riferimento è a un lungo elenco di Superstar che si sono scagliate contro l'irlandese, non ultimi Randy Orton e soprattutto John Cena, unico grande nome fatto dallo stesso combattente di arti marziali miste nel periodo in cui aveva iniziato la sua personale crociata contro la lotta professionistica.

In seguito era stato Triple H a metterlo nel mirino, ma stavolta per offrirgli un contratto in WWE.

E Heyman non si è certo lasciato sfuggire l'occasione, proponendosi a McGregor come avvocato (spiegando al 'Daily Star' e al 'Sun' di non essere un manager), in un ruolo del tutto simile a quello già ricoperto con Brock Lesnar:

.

Powered by: World(129)